Excite

Tosca torna a Roma vestita di storia

Il giorno dopo la festa delle donne torna in scena, al Teatro dell'Opera di Roma, la Tosca di Giacomo Puccini, opera in 3 atti tratta dal dramma di Sardou.
Piacevole concomitanza, se si considera che Tosca è sicuramente, tra le eroine del panorama lirico, una delle più credibili dal punto di vista femminile. In linea generale l'identificazione con le donne della lirica ha dell'impossibile e nemmeno sarebbe auspicabile, visti i tragici destini cui 'corrono' incontro quasi sempre (oggi una nella situazione di Gilda uscirebbe di casa di nascosto molto spesso e forse così facendo salverebbe se stessa e il padre dal danno e dalla beffa).

In Tosca invece, già per come si presenta nel duetto con Mario nel primo atto, ci si può ritrovare eccome. Tutto merito del temperamento e dell'arte di Puccini, che ha saputo rendere così bene sentimenti e comportamenti di una donna innamorata, appassionata e gelosa.
La prima di questa sera, cui sarà presente in forma privata il presidente Ciampi, promette grandi emozioni.
Insieme a Tosca, questa volta, torna anche l'allestimento storico della prima assoluta dell'opera, al teatro Costanzi di Roma (l'attuale Teatro dell'Opera) il 14 gennaio 1900. I bozzetti originali di Adolf Hohenstein - il celebre "art director" dell'officina grafica Ricordi, autore di famose locandine di opere pucciniane (Bohème, Tosca, Madame Butterfly), sono stati ripresi da Ettore Rondelli per realizzare scene che hanno tutto il fascino della tradizione artigianale, splendide per effetti di profondità e forza suggestiva.
Per la scena della fucilazione - diventata il terrore del Cavaradossi di turno dopo l'incidente di Macerata in cui il tenore restò gambizzato da un pezzettino di legno sparato per sbaglio da uno dei vecchi fucili caricati a salve - si è ricorsi all'uso di cantinelle, che schiacciate al momento stabilito, producono l'effetto dello sparo. "E' giusto che tutto sia il più possibile secondo tradizione" - dice Steven Mercurio, giovane e già attivissimo direttore d'orchestra, originario di NY con origini baresi - "Tosca è un'opera verista e la musica di Puccini è come una colonna sonora in cui ogni particolare significa qualcosa. Non occorre "creare al di là", la cosa veramente difficile è trovare l'armonia nel complesso. L'ideale è riuscire a prepararsi con la massima cura per il dettaglio e poi rappresentare il tutto come se fosse stato scritto ieri".
Giuseppe Giuliano, che firma la regia, ha voluto restituire a Scarpia, crudele capo della polizia pontificia, la dignità e il fascino del cattivo dalle nobili origini e dalla grande cultura, "intelligenza e ironia votata alla perfidia". Scarpia non spaventa, non alza la voce, non perde mai la calma.
E' il vero perfido, il veterano che conosce tutti i risvolti del potere, sa esattamente cosa sta facendo e si permette anche il lusso di giocare elegantemente con la sua vittima.
Ma contro Tosca, comunque, non vince.
La scena dell'uccisione, che mostra una donna disinvolta e spietata nell'assassinio, oggetto di rivisitazione già nelle note del librettista, Illica, e poi di nuovo discussa dallo stesso Puccini con Sardou (che per riaffermare il valore della pietà cristiana pretese la scena in cui Tosca dispone due candelabri e una croce presso il cadavere), è interpretata dal regista con particolare attenzione alle "reali" intenzioni di Tosca. Non si tratterebbe di omicidio premeditato, l'idea non nascerebbe che nel momento in cui Scarpia le si avvicina per toccarla esultante, pronunciando l'odioso "Tosca, finalmente mia!".
La scelta dei costumi, tra i tanti della sartoria del Teatro, è stata affidata ad Anna Biagiotti. Nei panni di Tosca si alternano Galina Gorchakowa e Daniela Longhi, mentre Cavaradossi è interpretato da Richard Leech, al suo debutto nel teatro romano, e da Walter Fraccaro. Silvano Carroli e Giorgio Surian daranno la voce a Scarpia, mentre Angelotti è Michail Ryssov.
Le rappresentazioni andranno avanti fino al 28 marzo. Le date delle repliche: 9, 12, 14, 17, 20, 24 e 26 marzo. Per informazioni: 06-481601.

In rete:
- Teatro dell'Opera di Roma
- Tosca, il libretto
- Giacomo Puccini
- Pucciniana, tutto sul musicista

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017