Excite

Addio a Ivan Della Mea

"Lui ha quindici anni, cognome Saldutto, / alunno alle medie, scuola Pacinotti, / venuto di Puglia, "terrone" immigrato: / Torino lo boccia e lui s'è impiccato"

Così cantava Luigi "Ivan" Della Mea, cantautore lucchese ma milanese d'adozione e di scelta linguistica, nella Ballata per Ciriaco Saldutto. Il cantautore nonché poeta, scrittore, battagliero sostenitore degli ideali di giustizia sociale, classe 1940, è morto nella notte fra sabato e domenica all’ospedale San Paolo di Milano.

Nato a Lucca, si traferì a Milano dove, nel 1962, fondò con Gianni Bosio il Nuovo Canzoniere Italiano, formazione centrale del folk. Prima di passare a tempo pieno alla musica fece ogni tipo di lavoro: operaio, scaricatore, fattorino, barista, correttore di bozze.

Ha scritto canzoni e ballate, talvolta in dialetto milanese (come El me gatt), ed ha avuto come compagni di viaggio artisti come Giovanna Marini e Paolo Pietrangeli. Fra i suoi dischi – una ventina fra lp, ep e cd – Il rosso è diventato giallo, Se qualcuno ti fa morto, La nave dei folli, La piccola ragione di allegria.

Ivan Della Mea – Ciò che voi non dite

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017