Excite

Addio a Vincenzo Micocci, inventore della musica italiana

Francesco De Gregori, Luigi Tenco, Antonello Venditti, Dik Dik, Equipe 84, Rino Gaetano, Edoardo Vianello, Edoardo Bennato, Edoardo De Angelis, Ron. Sono solo alcuni dei personaggi con cui Vincenzo Micocci ha lavorato o che ha addirittura tirato fuori dal cilindro, come gli artisti della cosiddetta scuola romana del Folk studio. Protagonista assoluto della discografia italiana, padre putativo dei cantautori nostrani, il produttore è morto ieri a Roma ad 82 anni.

Dal negozio di dischi dello zio a Roma, dove lavorava per pagarsi l'università, alla Rca il passo fu breve: il suo fiuto già nello smerciare un gran quantitativo di album gli valse una segnalazione all'allora major discografica, autentica fabbrica del disco, che lo assunse nel 1956. Da lì una scalata senza sosta: prima fu nominato direttore artistico, poi sponsorizzò la costruzione dei nuovi studi sulla Tiburtina, mise sotto contratto gente come Gianni Morandi e Rita Pavone. Solo in seguito avvenne il passaggio alla Ricordi a Milano e, più avanti, il ritorno nella sua amata Roma e la creazione delle sue due creature discografiche di maggior successo, la Parade e la It, col figlio Stefano.

Di fatto, con la morte di Micocci – cui Alberto Fortis aveva polemicamente dedicato Milano e Vincenzo, col verso Vincenzo io ti ammazzerò, ripreso poi per intitolare la sua autobiografia uscita l'anno scorso – si chiude un capitolo della storia musicale italiana: quella fatta dei produttori che scommettevano in prima persona sostenendo gli artisti, magari sbagliando e spesso invece azzeccando la scommessa ma sempre nell'ottica di un lavoro coerente e sensato. Senza nascondersi dietro alle sigle di una major ma dando comunque un'impronta industriale alla filiera produttiva musicale. Ma forse, a pensarci bene, erano anche tempi diversi. Tempi ruggenti, come scrive Marinella Venegoni sulla Stampa. Quando i dischi non erano trattati come salami e la tecnologia dava ancora spazio a un'umanità dimenticata.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017