Excite

Alexia: il ritorno con i "I migliori anni" e il nuovo album 2013, intervista esclusiva di Excite

  • alexiaofficial.com

di Antonella Dilorenzo

L'abbiamo molto apprezzata nelle discoteche durante le nostre serate d'estate. Rimarranno nella storia pezzi come "The summer is crazy" o "Uh la la la" o ancora "Happy" che rimbalzano nelle orecchie negli eventi revival anni '90. Il suo talento è arrivato in tutto il mondo tanto che, ancora adesso in Canada, Finlandia, Malta e altri paesi del mondo aspettano i suoi live.

Stiamo parlando di Alexia, voce nostrana che ha conquistato anche il panorama musicale internazionale. Ma chi è questa piccola donna dalla grande potenza vocale e dalla verve frizzante? Si racconta ad Excite in questa intervista esclusiva.

Chi è Alexia oggi e com'è cambiata dai suoi esordi?

Oggi Alexia e' un' artista che ha consolidato una carriera attraversando generi differenti. Un' artista che ha imparato a riconoscere nel talento il privilegio di essere vicino alla gente e nei propri limiti, la capacita' di renderli una caratteristica forte.

Cosa significa per te cantare e scrivere in inglese e cosa in italiano?

Scrivere in inglese è stato per moltissimo tempo l'unico modo in cui riuscivo a mettere sul foglio i miei sentimenti, complice il fatto che viaggiavo tantissimo e parlavo quasi esclusivamente l'inglese. Provare a scrivere in italiano e' stato inizialmente molto difficoltoso, in realtà' non avevo nemmeno il coraggio di cantare in italiano, ma diverse circostanze mi obbligavano a compiere questo passo. Oggi, scrivere in italiano rappresenta un momento di grande valore, ho bisogno di scrivere e di esprimere le mie emozioni e i miei stati d 'animo, prendere posizione su alcuni argomenti importanti.

Le tue canzoni dance sono state delle hit internazionali, come hai vissuto quel periodo d'oro e come l'”oscurità” in alcuni momenti della tua carriera?

Le mie canzoni dance sono state importanti, perché' mi hanno dato una visibilità' enorme e mi hanno consentito di viaggiare moltissimo e conoscere un mestiere profondamente, poi era necessario passare oltre,e saper dimostrare che un artista dance non era solo un prodotto costruito in studio. Una volta dimostrato questo, ho deciso anche di fermarmi un po' e pensare anche a me stessa. Credo questi siano stati i momenti in cui ho avuto meno esposizione, ma la cosa ha coinciso spesso con eventi meravigliosi come le mie due maternità e non parlerei certo di oscurità' ma di un nuovo periodo d'oro!

Sei versatile sia nel genere musicale che nel look. In base a cosa decidi di cambiare e sbizzarrirti nell'abbigliamento e nel taglio e colore dei capelli?

In base a quello che sento come persona. Mi piace essere in evoluzione continua perchè, grazie al cielo, ogni giorno ho voglia di vivere e di farmi domande, cercare dentro di me ascoltarmi e assecondarmi, anche rischiando di non essere riconosciuta!

Dalle tue origini musicali ad oggi, quali cambiamenti hai riscontrato nel mondo della musica?

Se per esordi si parla di musica da discoteca, sicuramente ho notato un grandissimo cambiamento. I dj sono le star e le star di una volta cercano di collaborare con loro, e musicalmente c'è un ritorno ai vecchi successi, poche idee ma tanta elettronica. Nella musica pop invece, ci sono autori e compositori molto bravi che faticano ad affermarsi a scapito di canzoni per un consumo più' veloce. Anche i testi sono più' deboli rispetto al passato, c'è meno poeticità, i grandi interpreti con i quali abbiamo vissuto e superato le fasi difficili della nostra adolescenza hanno lasciato il posto ai rapper che comunque sono i pochi in grado di raccontare il degrado della nostra società.

Com'è nata la collaborazione con Carlo Conti a “I migliori anni”?

Dietro la proposta di Carlo c'era l'idea di riproporre Canzonissima, mettendo in gara successi del passato ma reinterpretati come ognuno di noi desiderava. Il fatto di poter decidere i brani e il vestito da dare ad ognuno di essi, mi ha convinta a partecipare.

Cosa rappresenta per te la presenza fissa nel programma di Raiuno di prima serata?

E' una buona vetrina, e una possibilità di propormi artisticamente in modi differenti.

Parliamo del nuovo album. Cosa ci farai ascoltare?

Il nuovo album sarà' una raccolta dei brani che ho eseguito ai Migliori anni a sola eccezione di alcuni, cinque brani miei del passato rivisitati in chiavi nuove e diverse tra loro, e due brani inediti tra cui il singolo IO NO che ho presentato il 9 marzo da Carlo Conti ai Migliori Anni

Sono previsti concerti in Italia e all'estero? Puoi anticiparci qualcosa?

Sono previsti concerti in Canada nei primi giorni del mese di Maggio, a giugno in Finlandia e Malta, poi cominceremo a girare l'Italia, con un piccolo intervallo a fine giugno che mi vedrà' impegnata in Brasile e di nuovo in Italia. Comunque consiglio di consultare il mio sito www.alexiaoffical.com che e' in costante aggiornamento.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017