Excite

Allevi: "Sono un simpatico megalomane"

"Non posso negare di essere simpaticamente megalomane". Se a dirselo è lo stesso Giovanni Allevi (sul numero di domani di Donna Moderna), allora ogni dubbio è fugato. Starà poi al pubblico decidere quale dei due lati del suo carattere (simpatia e megalomania) prevalga sull'altro.

Il prodigioso pianista marchigiano è in piena preparazione per il concerto del primo settembre all'Arena di Verona, e confida al settimanale quale sia il suo modello artistico: "Lo so che farò inorridire i conservatori - confida - ma io dico che il modello da seguire è Mozart".

E sulle continue polemiche che, a tratti giustamente, spesso senza senso, ne fanno quotidiano bersaglio, il musicista sottolinea: "Le critiche che mi vengono rivolte in modo ossessivo, ossia di essere troppo popolare, sono le stesse identiche che sono state rivolte a Mozart, a Puccini, a Verdi. A tutti i compositori che hanno parlato direttamente alla gente senza passare attraverso la casta dei sacerdoti".

Il clima di divisione che ha prodotto il suo lavoro, quindi, lo esalta: "Sai qual è la cosa di cui vado più fiero? Che nessun artista più di me ha spaccato il mondo della musica tra sostenitori e detrattori". In questo, i media sono stati fondamentali: "Sono stato poco in televisione e solo quando ero gia' diventato noto grazie alla stampa - conclude Allevi - i giornali, sì, mi hanno aiutato. Ma ancora di più le critiche, perché il mio successo ha scatenato una polemica inedita sui generi della musica contemporanea".

Giovanni Allevi - Back to Life

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017