Excite

Amy Macdonald, l'astro nascente del pop-rock

Scozzese, 21 anni, una chioma bruna e una voce straordinaria che comincia a farsi conoscere anche in Italia. E' Amy Macdonald, all’attivo un album, "This Is the Life", pubblicato nel 2007.

Un successo immediato per la cantante e la sua chitarra acustica: primo posto in Gran Bretagna per l'album da cui sono stati estratti cinque singoli e altrettanti videoclip.

Nell'autunno 2008 il cd è stato lanciato in tutta Europa e negli Stati Uniti, raggiungendo i 2 milioni di copie vendute. E in Italia, il singolo ha scalato la classifica di iTunes arrivando al primo posto. Settima posizione, invece, nella classifica ufficiale dei Top Download.

Il suo tour l’ha portata anche in Italia come supporter prima di Paolo Nutini, poi di Cesare Cremonini. Una grande soddisfazione nel dicembre 2008 all’Alcatraz di Milano per una ragazza semplice e con i piedi ben fissi a terra: "C’è un sacco di gente che si mette a fare questo mestiere per essere riconosciuto, per diventare una celebrità. A me non è mai interessato. Suono e scrivo canzoni perché mi piace, punto. E se un giorno dovessi diventare un idolo dei teen ager, francamente credo che smetterei. Quando avevo quindici anni sognavo di poter fare uscire un mio cd, un giorno, ma non avevo la minima idea di come fare. Alla fine conta tanto la fortuna, trovarsi al posto giusto al momento giusto. Io avevo visto un annuncio sul New Musical Express di una nuova società di produzione che cercava giovani artisti. Ho spedito un demo, mi hanno fatto firmare un contratto e qualche mese dopo mi sono ritrovato alla Universal. Ma se non avessi letto quell’annuncio…".

Il suo amore di gioventù? Sicuramente i Travis: "Mi hanno spinto a prendere una chitarra in mano e a scrivere canzoni, mi hanno acceso una scintilla e so di essere in buona compagnia: ho letto che anche Chris Martin ha formato i Coldplay ispirandosi a loro".

E a chi le chiede di definire la sua musica, Amy risponde: "Ho visto articoli di giornale che di volta in volta mi classificano come pop, rock o folk. Non mi dispiace, in fondo, perché significa che so spaziare tra generi differenti e io stessa non saprei bene dove sistemarmi anche se la mia musica preferita è il rock’n’roll. A me sembra di scrivere canzoni semplici che parlano di vita quotidiana e di argomenti a cui la gente può facilmente relazionarsi. L’ispirazione la trovo a casa mia, quando posso condurre una vita normale. E’ difficile trovare stimoli quando sei in giro in tour o per promozione. Gli alberghi, gli aeroporti e gli uffici delle case discografiche, in fondo, sono uguali in tutto il mondo".

"This Is the Life" - Amy Macdonald

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017