Excite

Amy Winehouse, “Rehab” è il nuovo film prodotto dal padre e il fidanzato per raccontare la verità

  • Facebook

Non è piaciuto a Mitch Winehouse e Red Traviss il documentario “Amy” sulla vita di Amy Winehouse tanto che il padre e il fidanzato hanno deciso di produrre “Rehab” che racconterà la verità sulla cantante scomparsa a 27 anni.

Guarda il video di Amy Winehouse a 14 anni in "Amy"

Il documentario del regista Asif Kapadi presentato a Cannes infatti, mette in risalto degli aspetti della vita della pop star britannica che non sarebbero veritieri, secondo Mitch e Red, soprattutto in riferimento al rapporto di Amy Winehouse con loro due.

Per quanto infatti “Amy” sia stato realizzato con l’approvazione dei parenti stretti della Winehouse, il documentario si avvale di interviste di amici e manager della cantante che, però, secondo i genitori di Amy Winehouse, non rispetterebbero appieno l'obiettività con errori, verità falsate e omissioni che restituirebbero allo spettatore una visione distorta della vita della cantante soprattutto in riferimento al rapporto con i parenti più intimi.

Ciò che viene giudicato infatti scandaloso, stando alle parole di Mitch è stato l’ampio spazio concesso a Blake Fielder-Civil, l’ex marito di Amy Winehouse, da cui la cantante ha divorziato nel 2009: “Mi accusa di essere il primo responsabile per la morte di Amy, quando è stato lui a iniziarla all’uso di crack ed eroina – racconta Mitch Winehouse a "The Sun" - Se emergesse la verità sul suo conto, Blake non potrebbe nemmeno più girare per strada”.

(Guarda il trailer di "Amy", il contestato documentario di Asif Kapadi)

E sul regista del film Kapadia e il suo staff non ha usato mezze parole il Signor Winehouse nell’intervista a “ITV”: “Ho detto loro detto che sono una disgrazia e che si sarebbero dovuti vergognare per quello che hanno fatto. Avevano l’opportunità di fare un film grandioso ed invece sono venuti fuori con questo”.

Dunque in risposta al documentario “Amy” ritenuto assolutamente non veritiero, Mitch Winehouse è pronto a produrre “Rehab” insieme a Red Traviss in cui potranno veramente rivelare la verità sul conto della grande interprete: “Diremo la verità su Amy, cosa che non ha fatto Kapadia – ha detto alla rete televisiva “ITV” - Non è vero che abbiamo lasciato Amy per la sua strada negli ultimi tre anni della sua esistenza. Lo ritengo un insulto a tutta la famiglia”.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017