Excite

Amy Winehouse sulle orme di Bob Marley

Nuove sul (disastrato) fronte Amy Winehouse. Che siano buone o no, lo decreteranno i risultati artistici. Dopo aver annunciato ai responsabili della sua etichetta che sarebbe tornata a Londra per registrare il suo terzo album - siamo tutti in fervida attesa del follow up di Back to Black, dieci milioni di copie vendute, risalente ormai all'ottobre del 2006 - ora l'artista starebbe per partire per la Giamaica. Non che sia un grande spostamento, visto che dallo scorso dicembre la cantante di Enfield è ai Caraibi per una via di mezzo fra disintossicazione e vacanza. Dalle ultime foto che giravano - come quella sopra - pare ne avesse davvero bisogno. Il punto è che la Giamaica non sarebbe stata scelta come sede di un supplemento di villeggiatura, ma come luogo per incidere il nuovo lavoro.

Guarda le foto di Amy Winehouse

I dirigenti della Island sono piuttosto preoccupati (li capiamo bene) perché, considerati i precedenti della Winehouse e l'ambiente giamaicano, le conseguenze potrebbero essere esplosive. Ma, tenendo presente il capitale che hanno per le mani, i capi dell'etichetta devono aver deciso che il gioco valga la candela e si appresterebbero a pagare alla cantante tutte le spese di soggiorno e di registrazione. La Winehouse una capata in Inghilterra dovrà comunque farla: è infatti attesa a Londra - dove la sua casa, mentre lei se la spassava nel mare cristallino fra pesci variopinti, è stata nel frattempo saccheggiata da uno scassinatore lo scorso 30 gennaio, fuggito con 15mila sterline di bottino - nei prossimi giorni per adempiere a formalità burocratiche e amministrative. Ripartirà per Santa Lucia dopo un paio di giorni e poi dovrebbe entrare in sala.

Il produttore Mark Ronson, amico di Amy, ha parzialmente confermato la soffiata giamaicana: "So solo che Amy ha prenotato uno studio all'estero".

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017