Excite

Annalisa ad Excite.it: "Una finestra tra le stelle è cucita su di me. Faccio un film ma resto una cantante"

  • Facebook

Annalisa Scarrone fa il bis e torna al Festival di Sanremo dopo la partecipazione del 2013 con un doppio brano. Questa volta nell’edizione Conti il brano è uno e lo firma Kekko Silvestre dei Modà. Brava, elegante, raffinata e anche bella l’ex concorrente di Amici è salita sul palco con Una finestra tra le stelle. Non solo musica perché è intanto impegnata sul set del nuovo film di Maurizio Casagrande. Noi di Excite.it l’abbiamo incontrata per farci raccontare le sue emozioni festivaliere.

Rispetto all'ultima tua partecipazione al Festival, come stai affrontando l'edizione di quest'anno?

"Sono molto cresciuta grazie ad un lungo lavoro su me stessa, c'è stato un percorso di crescita notevole. C'è sicuramente qualcosa di diverso, ad esempio ho capito come funzionano le giornate sanremesi, che non sono certo come uno se le immagina guardandolo da casa. Sono piene di interviste e impegni ma l'emozione e la tensione non cambia di edizione in edizione."

Di cosa parla il tuo brano sanremese "Una finestra tra le stelle"?

"Parla essenzialmente di un aspetto emotivo, mi piacerebbe che gli esseri umani comunicassero di più tra loro."

Tu firmi sette brani del tuo ultimo album "Splende", non ti è venuta la tentazione di portare al festival un brano firmato anche da te?

“No, è vero che nel disco ci sono molti pezzi miei ma non ho mai avuto dubbi sul fatto che questo fosse il pezzo giusto per Sanremo, per me è sempre stato evidente. La canzone è cucita su di me, parla di me, quando Kekko me l'ha fatta sentire c'era solo qualche strofa e io da subito non ho avuto dubbi fosse il mio pezzo".

Oltre alla musica c’è il cinema, sarai nel nuovo film di Casagrande.

"Nel mese di gennaio ho fatto spola tra Sanremo e Salerno. Un avanti e indietro continuo che è stato gratificante ma faticosissimo. Il film si chiama "Babbo natale non viene da nord”. Abbiamo già girato più scene, per quel ruolo volevano una cantante e non una attrice. Il mio ruolo è una ragazza, India, che tenta di fare la cantante e che vuole recuperare il rapporto col padre. Mio padre nel film è appunto Maurizio Casagrande. Lui cercava una cantante, lo preciso. Io non ho intenzione di cimentarmi nella recitazione.”

C'è qualcosa della tua carriera che ti rimproveri?

"Sì, mi avrebbe fatto piacere essere più presente in tutti gli aspetti del disco, cosa che invece ho fatto per quest'ultimo. Non è richiesto prendere parte a tutti gli aspetti della registrazione del disco ma io ho capito che d'ora in poi lo farò sempre. Essere in studio ed esserci è tutta un'altra cosa. Essere lì coi mostri sacri non fa altro che farti crescere."

Nella categoria giovani c'è qualcuno che stimi particolarmente?

"C'è una ragazza di Savona, Chanty, tifo per lei."

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017