Excite

Baby K a Excite: "Kiss Kiss Bang Bang è l'album che più mi rappresenta. In Italia fare rap per una donna è difficile. Io? Prima o poi smetterò"

  • GettyImages

Antonella Luppoli

E' la voce dell'estate, quella che ci ha fatto sorridere, ballare e scatenarci. Infatti, Baby K - e Giusy Ferreri - con "Roma-Bangkok" è in cima alle classifiche da settimane e ancora fa fatica a realizzare l'importante successo "Non me lo aspettavo minimamente, personalmente il brano mi piace moltissimo ma non pensavo potesse andare così, sono molto molto contenta ci ha detto. Sull'onda della popolarità e degli ottimi risultati ottenuti con il singolo in featuring con l'ex concorrente di X Factor, Baby K presenta il suo nuovo album "Bang Bang Kiss Kiss" (Sony Music) in uscita domani 11 settembre 2015. A noi di Excite, Baby K ha raccontato come è nato questo progetto discografico e con la schiettezza che contraddistingue questa ragazza un po' Betty Boop, un po' Madonna ci svela che cosa vuole fare da grande " Prima o poi smetterò di rappare, se mi immagino a 50 anni sul palco a fare"yo-yo" mi viene da ridere. Non sarei credibile".

Che cosa vuol dire stare in cima alle classifiche per così tanto tempo?

"E' un po' un sogno che pensavo non potesse realizzarsi mai. Già vederci al primo posto per me è stato bellissimo, poi è arrivato il primo platino e poi il secondo, e il record su Spotify. Io non ci potevo credere, è una cosa bellissima per me ".

Si aspettava un successo del genere?

" Neanche lontanamente. Quando ho ascoltato il brano per la prima volta mi è piaciuto molto, ho iniziato a ballicchiare e mi ha conquistato. Abbiamo pensato però che era necessario creare un contrasto per questo brano e io ho scelto Giusy (Ferreri, ndr). La Sony era felicissima perché giocava in casa (ride, ndr) ma alla fine la scelta è stata azzeccata perché il timbro di Giusy è particolarissimo e si sposa benissimo con il mio. Anche il pubblico ha ampiamente apprezzato".

Domani, venerdì 11 settembre 2015, esce il suo nuovo album "Kiss Kiss Bang Bang" ce lo racconta?

"Già dal titolo si può facilmente immaginare che all'interno dell'album coesistono due anime, quella del bacio appunto e quella dello schiaffo, del colpo di revolver. Un po' sono io, un po' è la mia musica che è una mistione di generi. In ogni brano si affronta una sorta di contrasto, nel testo o nella melodia. C'è il canto, dolce e femminile, e allo stesso tempo c'è il rap. Il titolo mi rappresenta a pieno, io sono timida ma quando salgo sul palco sono grinta e adrenalina. Ogni brano racconta una storia e di questo sono molto contenta, il tema portante della mia vita è il viaggio, quindi di storie ne ho viste e raccontate moltissime. L'idea che fossero il fil rouge del mio lavoro mi è piaciuta da subito ".

Parliamo delle collaborazioni, quella con Madh, quella con Federica Abbate, quella con Fred De Palma.

" Madh l'ho seguito un pochino a x Factor e quando ci siamo conosciuti al Coca Cola Summer Festival ho pensato che sarebbe stato carino collaborare ed eccoci. Federica ha fatto parte del team di questo disco, mi ha aiutato a sviluppare alcune idee e alcune melodie. E' molto molto brava, per quello ho scelto di metterla in risalto con un featuring perché se lo merita ".

"Roma-Bangkok", la parodia

E' nata a Singapore, cresciuta a Londra e vive in Italia. In che cosa l'ha segnata la sua storia?

"Credo che in maniera indelebile mi abbia segnato la mia vita a Londra, forse se non avessi abitato in Inghilterra neanche farei rap adesso perché qui in Italia solo negli ultimi tempi sta prendendo piede ".

E' una delle poche rapper in Italia. Quanto è difficile inserirsi in questo genere musicale declinato finora per lo più al maschile e soprattutto quanto si diverte?

" Mi diverto moltissimo, io non sarò mai una cantante canonica perché non fa parte di me anche se penso che prima o poi smetterò di rappare perché a una certa età secondo me non sei più credibile. Cioè se a 50 sali sul palco e dici "Yo-yo" secondo me sei ridicolo, per questo smetterò ma nons arò mai una cantante pop tradizionale ecco. Per quanto riguarda il mondo del rap io credo che in Italia ci sia spazio anche per le donne e che piano piano ce ne stiamo accorgendo, ma l'ambiente è un po' maschile è vero, quindi bisogna fare un po' più di fatica".

E' unica nel suo genere, almeno nel panorama italiano, le piacerebbe arrivare su un palco importante come quello di Sanremo?

" Essendo cresciuta a Londra non mi rendevo conto di quanto fosse importante il palco dell'Ariston. Adesso l'ho capito e diciamo che mi piacerebbe partecipare ma con il brano giusto e quando sarò pronta. Non è una priorità in questo momento anche perché voglio dire che non serve Sanremo per diventare un'artista ".

Se avesse avuto la possibilità, avrebbe fatto un reality?

"Non credo. Non mi piace stare al centro dell'attenzione, sembro una pantera ma sono timida ".

Qual è il suo sogno nel cassetto?

"Un disco d'oro. Anzi no, di platino per il mio album "Kiss Kiss Bang Bang". Questo è quello che sogno in questo momento ".

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017