Excite

Beethoven morì per overdose di farmaci

Beethoven ucciso. Dalle cure del suo medico. Fautore dell'ultima teoria sulla morte del musicista è Christian Reiter, medico legale dell'Università di Vienna, che dopo mesi di analisi sui capelli del compositore e pubblicate sul "Beethoven Journal" ha prodotto la diagnosi finale: Ludwig Van Beethoven è morto avvelenato da alcune sostanze ritrovate nella zona addominale e propinate da Andreas Wawruch, il suo medico. Causa del decesso sarebbe stata una overdose di farmaci destinati a curarlo, ma che in realtà hanno prodotto un mix fatale. Tracce di piombo sono state trovate nei capelli e in alcuni frammenti ossei "Il piombo ha permeato il suo fegato già sofferente - ha detto Reiter - e l'ha ucciso".

Il ricercatore è, inoltre, riuscito a ricostruire esattamente la storia clinica degli ultimi quattro mesi di vita del compositore: sordo dall'età di 25 anni e malato di cirrosi a causa di abuso di alcool, gli furono praticati quattro drenaggi, nei quali furono asportati dai 7,7 ai 14 litri di liquido. Dopo ogni drenaggio, come emerge dai capelli, si verificò un forte innalzamento dei livelli di piombo nell'organismo. Il piombo, però, era allora presente anche nelle bevande alcoliche per proteggerle dai batteri e dare un gusto particolare.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017