Excite

Bekii Cruel, l'inglesina sexy sbanca il Giappone

Si chiama Rebecca Flint e ha 14 anni. Nella vita di tutti i giorni abita sull'isola di Man, frequenta le lezioni scolastiche, fa i compiti e cena coi suoi genitori, un poliziotto e una maestra di ginnastica. In realtà Rebecca è il nuovo fenomeno in erba del teen pop mondiale, in particolare del Giappone (da dove molte di queste mode partono). Il suo alter ego musicale è Bekii Cruel.

La storia è semplice: appassionata di manga e cartoon made in Japan, la giovanissima britannica ha pensato bene di immortalare le proprie performance danzerine e canore di fronte al computer e caricarle su Youtube. A completare la ricetta, il suo abbigliamento sbarazzino, irresistibile per i giapponesi, con una gonnellina scozzese accompagnata da calzettoni da liceale e due occhi grandi come piacciono tanto laggiù. Ecco che, nel giro di poco tempo, Bekii Cruel è diventata la più ammirata della nazione: il suo sito è stato addirittura il secondo più visitato per un certo periodo e il suo disco d'esordio ha scalato rapidamente le classifiche. E lei sta imparando la lingua locale.

Bekii, anzi Rebecca, è dunque divenuta una 'moe', un idolo da ammirare e riverire: la casa editrice Tokuma Japan non c'ha pensato due volte e l'ha immediatamente messa sotto contratto. Anzi, ha fatto di più: ha messo in piedi una band pop battezzata Bekii and the Cruel Angels insieme a una diciottenne di Lyons e una sedicenne di Portsmouth, confezionando così una vera macchina da soldi che già è partita alla volta di Tokyo.

Sulla stampa inglese c'è chi storce il naso per questa lolita del pop che sfonda in Giappone via internet, ma il padre non sembra pensarla così: 'Si sta solo divertendo un po' – ha detto il poliziotto Derek – che esperienza meravigliosa per lei'.

Un impronunciabile pezzo di Bekii Cruel

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017