Excite

Ben Harper & The Innocent Criminals - Lifeline

Etichetta: Virgin - Voto: 5
Brano migliore: Fool For A Lonesome Train

Questo è l'album che più si avvicina per sonorità - una fragranza analogica cocciutamente perseguita nello Studio Gang di Parigi - agli esordi del ragazzone californiano.
Però è anche il lavoro che ne sancisce il definitivo imbolsimento.

Ormai la musica di Ben galleggia come una paperella sul brodo di un folk-rock-soul leggerino, innocuo come gli innocenti criminali (innocenti criminali: non ci avvertite qualcosa di disneyano?) che da sempre lo accompagnano.

La pigra Fight Outta You (guarda il video) apre le danze piluccando liberamente dalla stoniana Try A Little Harder, e il resto è tutto di conseguenza: una Fool For A Lonesome Train palleggiata col bignami The Band in una mano e un'armonica comatosa nell'altra, una Needed You Tonight che sembra presa in prestito dai Black Crowes più capricciosi, una Say You Will che spedisce cartoline Stevie Wonder dal saloon di Ry Cooder, una Younger Than Today distillata da un'apprensione psych vagamente Radar Bros., una Paris Sunrise #7 che riarticola risapute meditazioni strumentali, eccetera.

Tutta roba garbata e anche piacevole che ti scorre addosso senza lasciarti il segno, non un graffietto, neanche una macchiolina. Peccato. Peccato davvero perché l'Harper di Welcome To The Cruel World e soprattutto Fight For Your Mind aveva quel passo da virus duttile, smerigliato, un cavallo di Troia meticcio carico di rabbia, amarezza e passione, sì stilizzato anzi "sbiancato" però ferme restando la palpitante lucidità e un'intensità davvero sopra le righe.

Se non altro, adesso ho le idee più chiare circa una decisione che da tempo covavo: massì, liquido a prezzi di realizzo tutta la sua discografia (contattatemi in privato), ad eccezione però dei primi due titoli, che continuerò a riascoltare con piacere pari al rimpianto.


di Stefano Solventi per SentireAscoltare

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017