Excite

Bertrand Cantat condannato ad otto anni di reclusione

Bertrand Cantat, cantante, artista, leader dei Noir Desir e... assassino.
Il tribunale di Vilnius lo ha condannato stamattina a otto anni di carcere per aver ammazzato a pugni la sua compagna, l'attrice Marie Trintignant.

"Un mostro", secondo i genitori di Marie, "un incubo" secondo lui.
Incredibile la vicenda di Bertrand che circa tre anni fa conobbe il successo planetario con "Des visages des figures" e il primato delle hit estive con il singolo (sponsorizzato e musicato da Manu Chao) "Le vent nous portera". Poi quella terribile notte di luglio in un hotel di Vilnius in Lituania, un litigio che degenera, l'alcol e la droga che offuscano la mente, le mani si alzano, le botte non si fermano e il tragico epilogo con la sua ragazza senza coscienza riversa sul pavimento. In coma.
E poi la corsa all'ospedale, il trasferimento a Parigi e la morte cerebrale a causa di un'emorragina incurabile.
In seguito il processo, le pesantissime accuse dei genitori di Marie e infine il verdetto: per il leader del gruppo rock Noir Desir otto anni di galera.
Negli atti del processo le dichiarazioni del musicista che ha più volte raccontato di aver schiaffeggiato violentemente Marie quattro volte dopo una serata intrisa di alcool e di droga.
Per due volte ha chiesto perdono per le sue azioni alla famiglia, senza ricevere alcuna risposta.
Ed ora il carcere, per meditare sui suoi errori, per pensare notte e giorno alle accuse di chi lo ha dichiarato "brutale e selvaggio assassino". Accuse che, alla luce di quello che ha fatto e del verdetto della giuria, non possono che essere condivise.

In rete:
- Il sito ufficiale dei Noir Desir
- Le immagini di Cantat su Excite Search
- Alcune immagini della Trintignant
- I siti dedicati ai Noir Desir

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017