Excite

Best Drinking Games!

Probabilmente i giochetti alcolici sono la più geniale trovata degli ubriaconi di mezzo mondo che non vedevano via migliore per bere senza sentirsi troppo in colpa. Tanto vale, "Bevo per gioco!". Ma non facciamo i falsi moralisti. Chi di noi non si è mai prestato a un gioco alcolico, in birreria con gli amici, frutto magari di una scommessa, o nelle notti brave in gita al liceo? Ci sono alcuni siti web che raccolgono tutti i "Drinking Games" più gettonati al mondo, i più banali, i più stupidi, i più sagaci.

SCEGLI IL TUO GIOCO ALCOLICO! VOTA IL NOSTRO SONDAGGIO

Ecco una nostra top-five:

1) BEAT THE BARMAN!

E' un gioco molto semplice, prima di farlo però assicuratevi di avere a che fare con un barman amichevole e disposto a scherzare (e perder tempo)! I passaggi sono molto semplici:

1. Il "drinker" al bancone chiede che gli sia servito uno shot drink (whisky, rhum, vodka, grappa, ecc).
2. Il drinker paga il suo shot drink con una banconota troppo grande (ad esempio un pezzo da 100 euro per uno short da 3 euro)
3. Il barista allora dovrà cambiare i soldi per il resto. Mentre va a cambiarli, il drinker beve tutto d'un sorso il suo short-drink, il drinker "shoots the shoot", per dirla all'americana.
4. Quando il barman torna con il resto, tornate al passaggio numero 1 e ricominciate (finché il barman avrà pazienza!!!)

Il gioco può finire in vari modi: con la chiusura del bar (vince il drinker!), con l'ubriachezza del drinker (vince il bar!), o se il barman s'arrabbia e chiama i buttafuori...

Ubriache ed orgogliose su Facebook! Guarda le foto

2) EDWARD FORTYHANDS

Tutti i partecipanti devono "saldare" alle proprie mani con parecchi strati di nastro adesivo due bottiglie di alcolici a scelta (Nel gioco originario, due bottiglie da 40 once ciascuna, ecco perchè "Fortyhands"). Vince chi le beve più velocemente, ma la vera fase divertente del gioco (per chi vi assiste) è quella successiva. Finite le due bottiglie, infatti, i "drinkers" avranno necessità di fumare una sigaretta, rispondere al cellulare, ma soprattutto di urinare. Il gioco prevede che i partecipanti (ormai ubriachi) non sciolgano il nastro adesivo con le bottiglie dalle mani, e vadano in bagno così...

3) WATERFALL

Per giocare a "Waterfall" è necessario avere a disposizione una confezione di "Jenga", quel gioco da tavola che consiste nel costruire una torre di 36 mattoncini di legno a cui va tolto un pezzo alla volta senza farla crollare. Su ogni pezzo si scrive una frase destinata a decretare chi berrà, ad esempio "chi ha i capelli biondi beve", "chi è stato in Inghilterra beve", "svuota il bicchiere". A turno si toglie un pezzo alla volta dalla torre, e si ubbidisce alle istruzioni scritte dietro al pezzo. Il malcapitato ufficiale del gioco, è quello che fa crollare la torre: allora si entra nel Waterfall time! Tutto il tavolo comincia a bere contemporaneamente, e nessuno può smettere di bere finchè non smette l'amico seduto alla sua destra. Volete essere sadici? Fate smettere per primo chi è seduto alla sinistra del malcapitato!

4) DAMA ALCOLICA

E' uno dei giochi alcolici più conosciuti, ed ormai le vendono quasi ovunque la scacchiera corredata di chupitos anzichè di pedine! Il gioco consiste in una regolare partita a dama, ma anziché "mangiare" le pedine questa volta le si beve! Queste sono infatti sostituite da chupitos di colori differenti. Se anziché dama è scacchi, le pedine figurate come torri, cavalli, re e regine, sono sostituite da bicchieri di forme differenti e, soprattutto, più capienti!

5) I'VE NEVER

Bisogna essere in gruppo ed esser disposti a confessioni (anche e soprattutto scandalose!) specie da ubriachi. Ci si siede in circolo e, a turno, ciascuno dice una cosa che non ha mai fatto in vita sua (ad esempio: "Non ho mai usato droghe", "Non sono mai stato con una donna per una sola sera", ecc). Quelli che invece hanno fatto almeno una volta nella vita la cosa che viene menzionata, devono bere un bel sorso dal loro bicchiere (non tutto il bicchiere perchè sennò sareste ubriachi dopo solo un turno), ovviamente bisogna essere onesti. Più si beve, più l'argomento si fa scabroso, e facilmente vi troverete a confessare vizi e peccati che normalmente tenete per voi, ma molto probabilmnete nessuno se ne ricorderà la mattina dopo!

I giochi alcolici si dividono per categorie, in giochi di carte, di soldi, di scommessa, di velocità, di forza, di mani, di resistenza. Ce ne sono alcuni semplicissimi e altri che prevedono ragionamento e strategie spesso impossibili da mettere in pratica, specie se poco sobri. Tutti raccomandano di non fare giochi alcolici ad inizio serata ma a metà, quando i partecipanti hanno raggiunto già un discreto tasso alcolico. Ciò implica che non si dovrà sbagliare apposta, visto che si è già sufficientemente ebbri, mentre chi è già ubriaco berrà il meno possibile, rendendo il tutto molto più competitivo ed avvincente. La regola fondamentale in ogni caso è una sola: non prendete impegni per la mattina seguente!

Alcoholic Russian Roulette!

Edward Fortyhands

Fortyhands sotto tortura!

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017