Excite

Bob Marley, duecentomila per il tributo live in Etiopia

Guarda le immagini del concerto
Alcune foto di Bob Marley

Erano in duecentomila, forse più. Tutti lì, uniti sotto un'unica bandiera, quella del ricordo, quella della leggenda di Bob Marley. Ieri Meskel Square, la piazza principale di Addis Abeba, ha rappresentato un punto d'incontro per migliaia di persone, giunteda ogni parte del globo per cantare tutti assieme e per celebrare con un megaconcerto il sessantesimo anniversario della nascita del re del rasta, Bob Marley, scomparso prematuramente a causa di un cancro nel 1981, allapice della sua carriera.

12 ore di musica reggae, 12 ore di luci, colori, sensazioni, passione e ricordo. Il popolo africano, ieri, si è riscoperto unito come non mai, attraverso le note del suo musicista più rappresentativo, Bob Marley, appunto, un personaggio fuori dal comune che con la sua musica è riuscito a segnare un'epoca.
Erano trenta gli artisti che si sono dati il cambio sul palco, al grido di "Africa Unite".
C'erano tutti, dai figli di Bob Marley, alla vedova Rita, dalla mamma Cedella Marley Booker, ai rappresentanti del mondo politico africano.
E poi loro, gli artisti, che hanno tributato al compianto Marley ore ed ore di cover, arrangiamenti, cori e pensieri, sotto un sole cocente.
Teddy Afro, Stone Love Sound System, Zeleke Gessose e Angelique Kidjo (quest'ultima in duetto con la nostra Carmen Consoli, lunica cantante non nera presente. Questi i nomi di grido che non hanno voluto mancare l'appuntamento con la memoria.
Oltre alla musica si è percepito chiaramente un richiamo fortissimo allAfrica, alle sue origini, alla sua storia, ai suoi costumi. C'è stato spazio anche per la politica, non urlata ma cantata, proprio come accadeva quando Bob Marley imbracciava la sua chitarra e sul palco cominciava a ballare e a intonare la sua musica.
La giornata di ieri è servita anche come cassa di risonanza per il movimento Rasta e alla sua voglia di dire basta alle ingiustizie, all'Aids, alle guerre e alle prepotenze dei paesi sviluppati.
Il pubblico non ha mai smesso di ballare, di fumare spinelli, di sventolare drappi e bandiere dell'Etiopia, dell'Africa e di Bob Marley che del continente nero ne è stato il figlio prediletto.

Gallerie Fotografiche:
- Le immagini del concerto-tributo a Bob Marley ad Addis Abeba
- Alcune immagini di Bob Marley
- Guarda i video di Bob Marley

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017