Excite

Camera Obscura - Lets Get Out of this Country

Etichetta: Merge  -  Voto: 6,5

Pezzo migliore: Lloyd, Im ready to be heartbroken


 

Let's Get Out of This Country il nuovo album dei Camera Obscura (nome mutuato da un vecchio album di Nico), si apre con una dedica/citazione a Lloyd Cole. In risposta a  Are you ready to be heartbroken?, che chiudeva il primo storico Rattlesnakes dei suoi Commotions, Camera Obscura rispondono educatamente: Lloyd, Im ready to be heartbroken ed è subito pollice alto. Con ciò detto non aspettatevi sonorità vicine a quelle dei Commotions (e nemmeno a quelle dellex VU, Nico) quanto piuttosto a un bubblegum-pop di chiaro rimando 60s e 70s che sta a metà strada tra The Shirelles e The Mamas & The Papas con evidenti citazioni a Phil Spector e i suoi rullantini sui quarti.


Pessimo? No, tuttaltro. Questo è un dischetto di matrice semplice fatto apposta per incantare le platee dei teenager di mezzo mondo e per non deludere quelle più adulte (ed esigenti). Irrestibile latmosfera che vi si respira fatta di facili ritornelli e melodie accattivanti.

Un florilegio di archi e orchestrazioni eccessive fanno da ottimo tappeto (kitsch al punto giusto) alla voce di Tracyanne Campbell che riesce a rendere dignità a un genere un po troppo bistrattato dalla critica e che, una volta tanto, riesce a metterla a tacere.

Canzonette al sapor di primavera che girano sul giradischi senza impegnarci troppo con insistenti rimandi a certi dimenticati gruppi anni 90 (Dubstar, Sneaker Pimps) inghiottiti da un periodo storico musicalmente molto più esigente.

Così lasciamoci cullare da queste dieci squisitezze di stagione che tra valzerini imberbi (The False Contendor) e omaggi a grandi ladies del passato come Dusty Springfield o Sylvie Vartan (Back Margaret o la Title Track) allieteranno moltissimi pomeriggi di questa imminente estate. Certo un disco che non cambierà il mondo del pop Ma daltronde chi ha più cotanta intenzione?

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017