Excite

AAA Cercasi Carmen Consoli

'Cercasi badante, un ottantenne miliardario affascinante, offre a cagne di strada un'opportunità di vita più agiata, donna impenitente e ladra (AAA cercasi), donna santa e incesurata, deceduta il giorno prima basta che sia bona, come baceresti se dovessi fare cinema scena prima ciak motore azione poi si gira o forse ti interessa la politica'.

AAA Cercasi – quelli sopra sono versi estratti dal testo – è uno dei due inediti contenuti nell'ultimo, doppio album pubblicato lo scorso autunno da Carmen Consoli, Per niente stanca. Il videoclip in uscita promette di suscitare un certo scalpore, vista la cocente attualità delle parole, in reatà composte mesi fa, e le varie identità femminili che la cantantessa interpreta del film diretto da Paolo Scarfò.

Guarda il videoclip di AAA Cercasi

Guarda alcune foto tratte dal video

'Questo pezzo l'ho scritto dopo lo scandalo di 'papi' – racconta la Consoli a Repubblicama in realtà non era dedicato al nostro presidente del Consiglio, anche perché lui non deve fare parte della mia vita. Mi ero ispirata invece alla storia di imprenditore che ricattava i politici e organizzava 'cena e coperta', escort, era lo scandalo di Arzignano Veneto. Poi ovviamente ho esteso il senso, anzi si è esteso da solo, automaticamente'.

Guarda le foto di Carmen Consoli

Tre, anzi quattro tipi di donne molto distanti dall'artista siciliana immortalate nel videoclip eppure presentissime nella giungla italiota: 'Quello che mi preoccupa – continua la cantante – e che mi ispira è l'impoverimento che stiamo affrontando nel nostro paese. Il fatto che adesso la priorità delle nostre figlie sia fare le puttane, perché in italia non conviene più laurearsi, la cultura è bistrattata. Dicono tutti così no? Peccato che da noi i più grandi eroi dell'antimafia, Peppino Impastato per esempio, ci hanno insegnato che la cultura è la sola arma in grado di salvarci dalla mafia'.

Ecco il significato della protagonista, la casalinga confusa e bulimica che ingurgita di tutto, senza distinzioni, stimolata da quello che vede in tv: 'La bulimia mediatica – chiude la cantantessa, convinta che sia 'il mercato discografico a essere in crisi, non la musica' – la casalinga che occlude lo schermo con quello che mangia senza fare distinzione tra dolce e salato, è esattamente ciò che ci succede. Il problema è che non scegliamo più, mangiamo tutte le schifezze. Così nel video mi riempio di cose fritte e cremose. Quell'altro tipo di nutrimento ora non ce l'abbiamo più, non scegliamo più. Altro che Wwf, la cultura è rara, e la coscienza popolare si raggiunge solo con la cultura, altrimenti siamo tutti ignoranti'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020