Excite

Checco Zalone: "Tapinho" è l'inno dei mondiali di Brasile 2014 contro razzismo e omofobia (VIDEO)

  • Facebook Checco Zalone

Nel boom di inni dei mondiali di Brasile 2014 arriva anche il singolo di Checco Zalone “Tapinho”, una nuova canzone che, a dirla tutta, è un vero e proprio canto contro il razzismo e l'omofobia, naturalmente secondo lo stile ironico e provocatorio tipico di Zalone. La canzone è stata lanciata durante la trasmissione di Radio Deejay Football Club, dove c'è stato anche un momento di pronostici per Zalone che lascia nelle mani di Cassano la possibile vittoria dell'Italia.

Guarda il video di Checco Zalone di Tapinho

Con tipico accento finto brasiliano, che ci ricorda tanta comicità di Fabrizio Casalino e del suo più noto personaggio Giginho, Zalone si lancia su un testo che apre proprio con un attacco al tipico tifoso razzista, dove il comico sfotte il lancio della banana, suggerendo di lanciare piuttosto una prugna perché ha difficoltà ad andare in bagno, con un passo che dice “ u destinu a me meftico m'ha fatto neru e stiticu”. Nel ritornello si ritorna su questo concetto con la frase, spesso ripetuta, “io la banana non la mangio se no cagar sarà un miraggio”, sempre giocando sulla stitichezza del personaggio della storia e la preferenza di altra frutta ben più diuretica.

Guarda le foto di Ricky Martin nel video di “Vida” per i mondiali di Brasile 2014

Chiusa la denuncia contro il razzismo, Checco Zalone apre alla denuncia contro l'omofobia. La seconda parte della canzone si concentra, infatti, sul bacio tra Ivan Rakitic e Daniel Carrico, i due compagni di squadra che fecero notizia. Zalone, anche qui, ironizza facendo chiaro riferimento all'evento dell'Europa League dicendo “chissà se eri a favor dell'omosessao o contro u Benfica”, e rivolta la questione proponendo un bacio in bocca contro il razzismo e di dare invece la banana a coloro che difendono i diritti dei gay.

Checco Zalone riesce con una semplice canzone a ironizzare su dei gesti gravissimi che tutt'oggi il mondo del calcio propone negli stadi e sulle tv. I lanci di banane, i cori razzisti e l'omofobia dilagante nell'ambiente, certamente sono un tasto dolente soprattutto del nostro calcio italiano, che poco tollera la diversità che sia di etnia o di orientamento sessuale. Un messaggio, quello del comico, sicuramente importante che, ci si augura, arriverà almeno a tutti coloro che sono suoi fan in modo tale da educare ex novo un'intera generazione di tifoserie da stadio.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017