Excite

Club to Club 09 @ Torino!

Alle porte della città troneggia una scritta: "Welcome to the State of the Indipen-dance". Lì tutto cambia: la moneta, anzitutto. Niente euro, a Indipen-dance si paga in Tuxel. Sulla banconota da 5 Tuxel campeggia il volto di Stockhausen, poi ci sono anche i francobolli, i passaporti, la bandiera e l'inno (commissionato proprio a uno degli artisti del festival). Certo, non sarà un inno tutto fasti e trombette, ma la mano sul cuore (che batte a ritmo di bpm) è comunque d'obbligo. Benvenuti a Indipen-dance: qui ci si diverte, ci si perde, si balla, si sta bene, così bene che quasi quasi non si torna più a casa.

Per chi non lo sapesse, Indipen-dance è il sottotitolo e il tema del festival internazionale di musica e arti elettroniche, Club to Club, giunto quest'anno alla nona edizione, che va in scena a Torino, dal 5 al 7 novembre questa volta.

Trova l'Event su Excite Bynight!

Il fil rouge di tutto questo Barnum è uno solo: il concetto d'indipendenza. Indipendenza creativa e musicale, indipendenza da tutto e tutti. Indipendenza sì tanta da vivere in uno stato immaginario, appunto Indipen-dance, espanso parallelamente allo spazio urbano, in luoghi straordinari, teatri, loft industriali, spazi fieristici, club, musei e piazze.

Club to Club rappresenta insomma una "quarta" dimensione, quella del sogno, il sogno d'indipendenza sopra ogni altro. Ed è anche grazie a Club To Club che Torino si è conquistata il merito di essere capitale europea dei giovani nel 2010, dopo Rotterdam nel 2009.

Club To Club sarà il punto d'incontro ideale tra diverse arti, persone, città, luoghi, alla ricerca dello State of Indepen-Dance. Alla base di tutto c'è la musica, perché è la musica sopra ogni cosa a rendere liberi e indipendenti. Molti gli artisti già in line-up e molti altri ancora quelli che verranno confermati nelle prossime settimane. Per ora sappiamo già che ci saranno Carl Craig, Jeff Mills, Moritz Von Oswald, Laurent Garnier, Dj Pierre, Blixa Bargeld, Marcel Dettmann, Shed, Francesco Tristano, Joe Goddard - Hot Chip, Tim Exile, Jon Hopkins, Hudson Mohawke, Martyn, Optimo, Filastine, Culoe De Song, Dorian Concept, Steffi, Chiara Guidi, Alexander Balanescu, Teho Teardo, Pathosformel, ToDo...può bastare?!

L'impresa che si tenta è dunque quella di costruire un immaginario contemporaneo, uno spazio zero in cui sentirsi liberi dai lacci della quotidianeità e dagli stereotipi che ci avvolgono come soffocante plastica da imballaggio. Avere uno spunto di riflessione: da chi o cosa essere indipendenti, alla fine degli anni zero? Forse la risposta potrebbe darcela proprio lui, quel gran genio di Stockhausen, che il futuro l'aveva già in pugno quando l'elettronica era solo ai prodromi...

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017