Excite

Daniele Luttazzi, nuovo album sul web

La carriera del Daniele Luttazzi musicista comincia nel 1978 quando assieme al suo gruppo new wave Ze Endoten Control’s si divertiva a deformare con il calore dischi di liscio e creare loop sonori per un genere da lui ribattezzato "musica neoplastica".

Oggi, a molti anni di distanza, il comico torna con un nuovo album, chiamato "School si boring", successore del precedente “Money for Dope”, uscito due anni fa.
Per avere l'ultima fatica discografica di Luttazzi ci si dovrà collegare sul suo sito o sul negozio virtuale Indiestore. Niente negozi tradizionali, dunque. "Ho scelto di venderlo via web perchè la discografia tradizionale è obsoleta. I più giovani scaricano il brano, non il disco. Ha ragione Vince Tempera: siamo tornati ai 45 giri", ha detto l'artista al quotidiano La Stampa.

"Ogni canzone narra una vicenda amorosa con una ragazza diversa. A seconda del tipo di storia ho cambiato il tessuto sonoro, cercando un contrasto tra parole e musica", ha dichiarato Luttazzi.
"In School is boring c’è l’orchestra d’archi che lavora con Ennio Morricone, un virtuoso come Stefano Di Battista e un duetto con Ada Montellanico di cui vado fiero".

L'intervista ha poi affrontato altri interessanti temi che vi abbiamo riportato divisi per argomenti.

Sanremo - Pippo Baudo mi ha proposto di presentare con lui il Festival. Ho rifiutato perché non avrei potuto ironizzare sui cantanti (i discografici lo vietano), né toccare i temi cardine della satira: religione, sesso, politica, corpo.

Rai - Tornarci? Ma se mi hanno persino tolto dal sito Rai, è come se non avessi mai lavorato per loro. La dirigenza non mi vuole, Petruccioli in primis.

Epurazione - Ci sono dei motivi religiosi dietro. Giancarlo Leone, vicedirettore Rai, ha detto che nessuno si sta muovendo perché io torni in tv. Bene: Leone è stato nominato da Ratzinger “consulente per la comunicazione vaticana”. Le religioni operano un plagio di massa, facendo coincidere reato e peccato. Il Vaticano condiziona la politica italiana su eutanasia e Pacs.

Governo - Il governo di coalizione soddisfa mediamente tutti e pienamente nessuno. Mi piace la finanziaria, non mi piacciono Mastella, i ritardi nella cancellazione delle leggi-vergogna e il rifinanziamento in Afghanistan.

Satyricon - In Italia se subisci un sopruso non te lo perdonano. Invitai Marco Travaglio nel 2001 perché mi sembrava doveroso parlare del passato di un uomo, Berlusconi, candidato Premier. Ho vinto tutte le cause perché l’intervista si basava su fatti certi, ma ho subito danni incalcolabili. Mi sono defilato, ma altri hanno creato la figura di “quello che fa la vittima”.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017