Excite

David Byrne suona i palazzi

Due anni fa ci aveva provato nella magnifica Stoccolma. Aveva provato, l'ex Talking Heads David Byrne, a (far) suonare un palazzo. Si, non avete capito male: il progetto s'intitola Playing the Building e mette assieme arte performativa e musica.

Guarda le foto dei Talking Heads

Preda dell'esperimento – in scena il 31 agosto – sarà il Rondhouse di Londra, un palazzo costruito nel 1846 dalle ferrovie di Londra e Birmingham e che fra anni Sessanta e Settanta ha ospitato i concerti di Pink Floyd, Doors e della stessa ex band di Byrne, salvo poi esser dimenticato fino al restauro di tre anni fa, che l'ha trasformato in uno spazio per esibizioni live e spettacoli.

Servendosi di una matassa di cavi e tubi collegati a un vecchio organo a pompa, Byrne produrrà una musica cacofonica e rudimentale: "Non puoi suonarci Bach, il livello musicale migliora man mano che la performance va avanti, siamo tutti dei novellini davanti a questo strumento".

"Playing the building - ha aggiunto Byrne - è un'installazione sonora nella quale l'infrastruttura stessa diventa un gigantesco strumento musicale. Ogni punto, ogni muro della Roundhouse sarà collegato a un dispositivo che gli permetterà di suonare, risuonare, oscillare insieme a tutti gli altri".

E anche i visitatori dovranno darsi da fare: l'ex frontman dei Talking Heads inviterà infatti gli spettatori a percuotere le colonne, pestare i piedi per terra, far vibrare la struttura collegata a un organo vecchio stile per dare il proprio contributo alla bizzarra performance.

Daivd Byrne spiega il suo progetto Playing the Building

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017