Excite

E' morto Luciano Pavarotti

Il grande tenore Luciano Pavarotti è scomparso intorno alle cinque di questa mattina nella sua villa di Modena (guarda le prime pagine dei giornali internazionali).

Circolavano da giorni voci sull'aggravamento delle sue condizioni di salute.
Pavarotti era malato di tumore al pancreas, aveva 71 anni e solo pochi giorni fa aveva detto: "Non ho perso il buonumore".

Luciano Pavarotti, che per molti è stato il miglior tenore di sempre, è nato a Modena nel 1935 da una famiglia povera.

Allievo del tenore Arrigo Pola (di cui manterrà canoni e principi nella sua futura carriera) prima e del maestro Ettore Campogalliani poi, Pavarotti ottiene il suo primo successo musicale in Galles, in coppia con il padre.

Nel 1961 otterrà il suo primo trionfo nel teatro dell'opera di Reggio Emilia, interpretando Rodolfo ne La Bohème di Giacomo Puccini, diretta da Francesco Molinari Pradelli.
In quello stesso hanno sposa Adua Veroni, con cui era fidanzato da 8 anni.

Negli anni successivi il grande tenore ricopre il ruolo del Duca di Mantova nel Rigoletto, a Carpi, a Brescia e al Teatro Massimo di Palermo, dove, sotto la direzione del maestro Tullio Serafin, ottiene un enorme successo incrementando la sua fama nella penisola.

Pavarotti negli anni a seguire riesce ad esportare la sua fama nel Regno Unito grazie alle sue celebri interpretazioni della Boheme. Celebri le sue esibizioni alla Royal Opera House di Covent Garden, a Londra. Fu in quegli anni che il tenore conobbe e strinse amicizia con la Principessa Diana con la quale si attivò per una raccolta di fondi per la lotta per l'eliminazione delle mine antiuomo.

La sua fama non conosce ormai confini e arriva anche negli Stati Uniti. Il vero e proprio exploit americano arriva il 17 febbraio 1972, al Metropolitan Opera di New York, dove in occasione dell'esecuzione dell'opera di Gaetano Donizetti, La Fille du Regiment, manda in visibilio il pubblico con nove Do di petto eseguiti in maniera sciolta e naturale nell'aria introduttiva.

Al nostro tenore sono stati assegnati durante la sua carriera diversi Grammys e dischi di platino e d'oro, come riconoscimento.

Negli anni '90 Pavarotti è diventata una icona della musica lirica. Memorabili i sui concerti in Hyde Park a Londra (150.000 persone), a Central Park a New York (con milioni di telespettatori collegati in mondovisione) e all'ombra della Torre Eiffel a Parigi, davanti a circa 300.000 persone.

Molto famose anche le esibizioni dei "Tre Tenori" con Plácido Domingo (in precedenza suo rivale) e José Carreras.
Le registrazioni e i video di questi concerti hanno superato le vendite di Elvis Presley e dei Rolling Stones.
Celebre fu la loro esibizione i mondiali statunitensi, a Los Angeles, il 17 Luglio 1994, quando si esibirono davanti a Frank Sinatra e Gene Kelly, omaggiandoli con My Way e Singing in the rain.

Dal 1992 al 2003 ha organizzato, a Modena, i famosissimi concerti di beneficenza "Pavarotti&Friends" con Pavarotti impegnato a duettare con i migliori artisti della scena musicale pop italiana ed internazionale.

Recentemente il tenore aveva sposato in seconde nozze la sua segretaria, Nicoletta Mantovani, dalla quale ha avuto una figlia, Alice.

L'ultima sua esibizione dal vivo risale alla cerimonia di inaugurazione dei giochi olimpici invernali di Torino 2006.
Nel luglio di quell'anno è stato operato d'urgenza in un ospedale di New York per l'asportazione di un tumore maligno al pancreas.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017