Excite

Eminem: il nuovo singolo "Rap God" accusato di omofobia, ecco il video

  • Facebook ufficiale Eminem

di Martina Pugno

Per Eminem l'obiettivo prefissato con il grande ritorno in musica può dirsi, almeno per ora, raggiunto: il rapper è riuscito a debuttare ai vertici delle classifiche mondiali con il nuovo album “The Marshall Mathers Lp2”, dimostrando che il tempo non ha scalfito il successo raggiunto con il disco d'esordio. Ora, Eminem si rimette alla prova con un nuovo video che ci riporta indietro nel tempo.

Con “Rap God”, Eminem fa un tuffo nei coloratissimi anni Ottanta e veste i panni di un noto personaggio della televisione britannica di quegli anni, Max Headroom, famoso per aver recitato nell'omonima serie tv nei panni del protagonista. Tra realtà e fantascienza, il video riprende le atmosfere dello show televisivo, andato in onda in America tra il 1987 e il 1988: l'attore Max Frewer veniva sottoposto a lunghe sedute al trucco proprio per ricreare l'effetto di un personaggio creato a computer.

Il video è stato diretto da Rich Lee ed è stato girato al Russell Industrial Center a Detroit, per oltre sei minuti di immagini e di flow che rivela un Eminem più in forma e tagliente che mai. La pubblicazione di questo ottavo album in studio di Eminem non è passata inosservata: con il milione di copie vendute in sole tre settimane hanno iniziato a fioccare, proprio come ai tempi d'oro, anche le proteste. Eminem è stato accusato di omofobia proprio per via di testi tra i quali quello di Rap God.

In particolare, una frase sarebbe sotto esame e responsabile dello scalpore destato dal singolo: “Sono ancora capace di spaccare un fottuto tavolo sulla schiena di una coppia di froci”, recita infatti il brano. Il cantante si è difeso sottolineando come l'uso di termini offensivi non sia certo nuovo all'hip hop e come siano ormai parte integrante del gergo del genere musicale.

Guarda il video di "Rap God" di Eminem

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017