Excite

Facebook censura il lato b degli Scissor Sisters

Ormai da Facebook c'è da aspettarsi un po' di tutto fra menefreghismi per la privacy e conformismi d'altri tempi. Il marketing del social network ha ritenuto non accettabile la copertina del nuovo disco dei newyorkesi Scissor Sisters, per il quale Universal aveva acquistato delle campagne pubblicitarie. Motivo: la cover ritrare il sedere del ballerino Peter Reed, morto nel 1986.

I controllori di Faccialibro, come nemmeno la vecchia commissione censura di nostrana memoria, avrebbero ritenuto l'immagine 'inappropriata, eccessivamente esplicita'. Si tratta, fra l'altro, di uno scatto del celeberrimo fotografo Robert Mappelthorpe.

Recentemente, la band ha spiegato di aver scelto quella fotografia perché illustrava perfettamente lo spirito del disco: la fatica e il sudore, la sensualità e la fisicità, il lavoro e la danza.

Queste le parole di Jake Shears, leader del gruppo: 'Rappresenta un periodo da cui abbiamo tratto ispirazione per questo album: la luce e l'oscurità, l'edonismo, la libertà e la tragedia degli anni '80. La foto è sexy, ha dell'umorismo, è giocosa e dà l'idea di qualcuno che ha appena finito di ballare a lungo, ed è proprio questo il tema dell'album'.

Universal Music, bruciata per l'impossibilità di spingere il disco sul principale canale di networking, si domanda 'che fine abbia fatto l'ironia, oltre che il rispetto per la libertà artistica', lancia un concorso e tramite il sito della band invita il pubblico a creare una loro versione della copertina del disco, inserendo l'immagine del proprio lato B.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017