Excite

Fatboy Slim: energia nella Capitale

Quentin Leo Cook al Palazzo dei Congressi. Nessuna reazione? Va bene, riformuliamo: Fatboy Slim al Palazzo dei Congressi di Roma il 19 dicembre. Adesso siamo sicuri che i vostri occhi continueranno a leggere in modo differente. Il dj e produttore discografico inglese nasce come bassista degli Housemartins, gruppo che riesce a scalare le top ten con il primo album, ma che dopo il secondo decide di chiudere i battenti.

E’ così che fortunatamente Fatboy torna al primo amore, il djing. Lavora al mix del famoso “I got your Soul” di Eric B e Rakim, per poi dar vita al collettivo Beats International, che raggruppa svariati artisti. Con questo nel lontano 1989 realizzano il singolo “Dub Be Good To Me”, che raggiunge le vette delle charts.

La notizia in pillole su byNight!

Funziona bene anche nel funk, tanto che con i Freak Power (di cui diventa animatore) piazza ai primi posti delle classifiche “Turn On, Tune In, Cop Out”, brano selezionato anche dalla Levi’s per una campagna pubblicitaria. E’ più in là che cambia definitivamente il suo nome in Fatboy Slim, fondando con Damien Harris la Skint Records. Nel periodo successivo suona come dj in club londinesi come il Big Kahuna Burger o il Sunday Social.

Nel 2001 tiene un concerto sulla spiaggia di Brighton davanti a 40mila persone el’anno successivo lo fa davanti a 250mila spettatori. Gli show sulla spiaggia cominciano a diventare il suo marchio di fabbrica. Sempre camaleontico e incline al cambiamento, nel 2008 di presenta con lo pseudonimo The Bpa (nome ancora poco conosciuto in Italia) pubblicando i singoli “Seattle e Toe Jam”. Nel 2009 è nella Capitale. E tanto basti.

Il brano scelto per una campagna pubblicitaria

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017