Excite

Festival di Mantova, programma e artisti

Chi lo ha detto che un Festival musicale di successo può essere fatto solo a Sanremo? Il Mantova Musica Festival è nato proprio per sfatare questa leggenda, con l'aggiunta di altre piccole motivazioni di carattere musicale e non solo.

Non chiamatelo Controfestival, però.
Anche se la sua realizzazione nasce come concreta risposta alla kermesse sanremese (non a caso si svolgerà negli stessi giorni in un teatro che si chiamerà Ariston) e alla discutibilità della scelta del direttore artistico da parte della Rai, Nando Dalla Chiesa, promotore dell'iniziativa, non vuole buttarla solo ed esclusivamente sulla polemica.
A Mantova andrà di scena una Festivaletteratura, più che una "comune" rassegna canora. A farla da padrone saranno le menti più che le ugole.
Il Mantova Musica Festival sarà un'importante vetrina per tutto ciò che coinvolge la musica, da ogni prospettiva, non solo prettamente cantata.
Ovviamente non mancano le motivazioni politiche, come la realizzazione di un Festival nato per opporsi "all'arroganza del monopolio politico-televisivo e alla scelta di Tony Renis, amico dichiarato di grandi boss mafiosi", dice l'onorevole Nando Dalla Chiesa.
A Mantova andranno di scena cinque serate (dall'1 al 7 marzo), presentate da Pamela Villoresi, in cui si alterneranno nuovi talenti e nomi affermati della musica italiana: Eugenio Finardi, Folkabbestia, Mauro Pagani, Elio e le Storie Tese, Fausto Cigliano, Ricky Gianco, Bruno Lauzi, Modena City Ramblers, Antonella Ruggiero, La Crus, Gino Paoli.
Verranno attribuiti i premi alla miglior canzone, al miglior testo ma senza l'ausilio di una scomoda classifica finale.
E ci sarà anche un Dopofestival, condotto da Lidia Ravera, lontano anni luce dal Porta a Porta di Vespa, in cui si cercherà di urlare un pò di meno e di pensare un pò di più.
Il Festival verrà poi esportato dall'Ariston per raggiungere altre locations quali il teatro Bibiena e piazza delle Erbe, il cinema Mignon e il Palasport.
Parteciperanno anche comici e personaggi della tv come Sabina Guzzanti, Rosalia Porcaro, David Riondino, Zuzzurro e Gaspare.
Organizzati anche dei concerti in piazza Sordello, con Cristina Donà, Subsonica, Afterhours; i dj-set al Caffè Borsa e ancora il cabaret concerto e le rassegne di film musicali. E anche alcune lezioni di storia della musica con illustri maestri della comunicazione quali Enzo Jannacci, Paolo Hendel, Marco Travaglio, Aldo Busi.
I primi ad accogliere con entusiasmo l'iniziativa di Dalla Chiesa sono stati Franca Valeri, Dario Fo, Franca Rame e Lella Costa che hanno firmato un appello a sostegno del Festival.
Intanto arriva un comunicato dagli organizzatori: "Nonostante le decine di volontari, artisti e non, abbiamo bisogno di un piccolo contributo". La campagna si chiama '5 euro per Mantova', il conto corrente bancario per il versamento è il numero 100604, ABI 5024, CAB 57820, intestato a "Mantova per la musica, Banca Agricola Mantovana, Agenzia n. 67, Porto Mantovano (MN).

In rete:
-
Il sito ufficiale della manifestazione

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017