Excite

Festival di Sanremo, bufera in vista

A poche settimane dall'inizio dell'attesissimo Festival di Sanremo arriva una bufera sull'evento più importante della musica italiana. Il Codacons attraverso un esposto, ha fatto aprire un'indagine dalla Magistratura in merito alle dubbie modalità di selezione delle canzoni in gara.
Perchè dubbie?


Perchè i brani esaminati in soli quattro giorni, sono stati ben 700. E solo 60 ne sono usciti vincitori. In seguito è stata fatta una seconda scrematura tramite audizione, fino ad arrivare ai 22 cantanti prescelti per salire sul palco di Sanremo. I dubbi vengono da un'impossibilità di mantenere un appropriato senso critico-artistico nei confronti di tutte le canzoni esaminate, dato l'eccessivo numero giornaliero, da parte della Commissione.

Il Codacons chiede dunque che venga fatta chiarezza sulla questione, magari ricominciando da capo con le selezioni, questa volta alla presenza di ispettori della stessa associazione.
La Magistratura ha quindi chiesto l'acquisizione degli atti alla Rai. L'ipotesi di reato è quella di abuso d'ufficio.

Ma non finisce qui. L'altro punto dolente su cui spinge il Codacons è un possibile conflitto di interessi da parte di Mogol. In particolare ha sollevato perplessità in merito a tre brani in gara, due dei quali firmati dallo stesso Mogol, e uno firmato Rapetti (il vero cognome dell'autore).

Starà ora alla Magistratura decidere se buttare tutto all'aria e ricominciare con selezioni accuratamente controllate o lasciare tutto com'è.
Certo è, che l'indagine non potrà durare a lungo visto l'imminente inizio del grande evento.

-------------------------------------------
In rete
 

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017