Excite

The Voice 2013: i concorrenti della seconda puntata "blind audition", le foto

Seconda puntata di Blind Audition a The Voice of Italy. I Coach, Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante, Noemi e Piero Pelù continuano le loro scelte al buio alla ricerca della voce migliore. Ecco chi sono i cantanti che entrano a far parte del talent di RaiDue. (continua)
Veronica De Simone. Ventitré anni, di Massa Carrara. Sul palco canta “At last” di Etta James. Piero Pelù pigia il bottone per primo, seguito dagli altri tre Coach, Noemi, Raffaella Carrà e Riccardo Cocciante. Veronica sceglie di far parte del Team Carrà. (continua)
Antonia Laganà, ventuno anni. “Notturno” di Mia Martini è la canzone che la cantante sceglie per la sua esibizione sul palco di The Voice of Italy. Noemi pigia il bottone e per Antonia si spalancano le porte del Team della cantante romana. (continua)
Antonia Laganà, ventuno anni. “Notturno” di Mia Martini è la canzone che la cantante sceglie per la sua esibizione sul palco di The Voice of Italy. Noemi pigia il bottone e per Antonia si spalancano le porte del Team della cantante romana. (continua)
Chiara Furfari, sedici anni e viene da Campo Calabro, in provincia di Reggio. Sale sul palco con la chitarra e canta “Price tag” di Jessie J. La giovane cantante convince Riccardo Cocciante e Noemi. Ma Chiara non ha dubbi e sceglie Noemi. (continua)
Chiara Luppi con “Amor mio” di Lucio Battisti. Per lei "pigiano il bottone" Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante e Noemi. La cantante a sorpresa sceglie il Team di Raffaella Carrà. (continua)
Cristina Balestriere nata a Ischia, oggi vive a Milano. Per la Blind Audition ha scelto il brano “Right to be wrong” di Joss Stone. Dopo l'ultima nota "pigia il bottone" Piero Pelù, la ragazza è nel suo team. (continua)
Cristina Balestriere nata a Ischia, oggi vive a Milano. Per la Blind Audition ha scelto il brano “Right to be wrong” di Joss Stone. Dopo l'ultima nota "pigia il bottone" Piero Pelù, la ragazza è nel suo team. (continua)
Giuseppe Scianna, ventidue anni, di Castagneto Carducci in provincia di Livorno. Per la Blind canta “Hallelujah” di Alexandra Burke. Noemi è la prima a girare la sua poltrona, la segue Raffaella Carrà, Piero Pelù e infine Riccardo Cocciante. Giuseppe decide di entrare a far parte del Team di Noemi. (continua)
Jessica Morlacchi, venticinque anni, di Roma. La giovane cantante ha già vinto nel 2001, a soli tredici anni con il gruppo “Gazosa”, il Festival di Sanremo con il brano “Stai con me (forever)” nella sezione giovani. A The Voice canta “Oggi sono io” di Alex Britti. A girarsi solo Riccardo Cocciante. Sarà con il “Maestro” che Jessica proverà ad affrontare al meglio la sfida della Battle. (continua)
Manuel Foresta, venticinque anni. Per la Blind ha scelto il brano “If ain't got you” di Alicia Keys. Per lui si girano Riccardo Cocciante e Raffaella Carrà. Manuel ha scelto di andate con il Team Carrà. (continua)
Marco Cantagalli ha ventuno anni e vive a Roma. Con la sua band si esibisce nei locali romani cantando brani pop e rock. Per la Blind Audition di "The Voice of Italy" canta Candy di Paolo Nutini. Noemi e Piero Pelù si "pigiano il bottone" I WANT YOU. Marco decide di far parte del Team Pelù. (continua)
Marsela Cibukaj, ventotto anni, è nata in Albania vive in Italia dall'età di otto anni. Marsela sceglie il brano di uno dei Coach, Noemi, “L'amore si odia”. Noemi accetta l'invito e "pigia il bottone" sull'ultima nota. Sarà lei a guidare Marsela per la Battle. (continua)
Mattia Lever, sedici anni, trentino, ha vinto l'edizione del 2010 del programma "Ti lascio una canzone". La canzone che Mattia ha scelto per la sua esibizione al buio sul palco di The Voice of Italy è “Heaven” e lo canta suonando la chitarra. Mattia a sorpresa sceglie di continuare il viaggio a The Voice of Italy con il Maestro Cocciante. (continua)
Paola Criscione, diciotto anni e viene da Vittoria, in provincia di Ragusa. “Bring me to life” degli Evanescence è la canzone scelta da Paola per la sua prima esibizione sul palco di The Voice of Italy. E' Piero Pelù a far girare la sua poltrona per primo seguito da Riccardo Cocciante. Paola sceglie il Rocker Coach. (continua)
Samuele Spallitta, ventisei anni, di Torino. “Georgia on my mind” di Ray Charles è la canzone che ha scelto per il suo debutto a The Voice of Italy. Samuele decide di entrare nella squadra di Riccardo Cocciante. (continua)
Timothy Cavicchini, ventotto anni, di Verona. “Sweet child o'mine” dei Guns'n'Roses è il brano che ha scelto per la Blind Audition. Piero Pelù non può non girarsi, segue Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante e Noemi. Piero Pelù è la sua prevedibile scelta. (continua)
Vito Ardito, cinquantadue anni, vive a Cisterna di Latina. Sul palco dello Studio 2000 canta “Tracce di te” di Francesco Renga. Vito sceglie di affidarsi alla Raffa nazionale per la continuazione del programma. (continua)
Yasmin Kalach ventidue anni, di origini siriane. Il brano che ha scelto per la Blind Audition è: “Una ragione di più” di Ornella Vanoni. Yasmin non ha dubbi non può che scegliere il Rocker Coach Pelù. Foto Rai.it
Yasmin Kalach ventidue anni, di origini siriane. Il brano che ha scelto per la Blind Audition è: “Una ragione di più” di Ornella Vanoni. Yasmin non ha dubbi non può che scegliere il Rocker Coach Pelù. Foto Rai.it

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017