Excite

Francesco Di Giacomo è morto per un incidente stradale: ci lascia la voce del Banco del Mutuo Soccorso

  • sito ufficiale banco del mutuo soccorso

È morto Francesco Di Giacomo, la voce della storica band Banco del Mutuo Soccorso, ha avuto un incidente stradale nella notte. L'incidente è avvenuto a Zagarolo, nella provincia di Roma. Il cantante aveva 67 anni e si trovava ieri alla guida della sua macchina. Di Giacomo era una delle più belle voci della musica autoriale italiana contemporanea ed è stato ricordato in diretta nella quarta serata di Sanremo, quando Fazio ha dato la notizia della morte in diretta dal palco dell'Ariston.

Secondo una prima ricostruzione dell'incidente sembrerebbe che Francesco sia stato colpito da un malore mentre stava guidando, avrebbe quindi perso il controllo dell'automobile con la quale ha invaso l'altra corsia, schiantandosi contro una Rover che proveniva nel senso opposto. L'incidente è avvenuto intorno alle 18 del 21 febbraio, il cantante, che viaggiava da solo, è morto durante il trasporto all'ospedale di Palestrina. Miracolosamente illeso l'uomo che era alla guida dell'altra auto, che non ha riportato gravi ferite.

Molti gli artisti italiani che hanno invitato messaggi via Twitter per esprimere il loro dolore per la perdita. Tra i tanti Red Ronnie, Claudio Coccoluto, Fiorello e Morgan, quest'ultimo ha anche pubblicato un video del suo duetto con il cantante scomparso durante il tributo a Fabrizio De Andrè nel 2005 a Cagliari. Francesco Renga ha dichiarato direttamente dal Festival di Sanremo che ha perso un amico “un modello di riferimento e tutti abbiamo perduto un grande artista”. Un bellissimo messaggio anche dalla Premiata Forneria Marconi che scrive “Ciao Francesco. Sei 'nato libero' e lo sarai per sempre”. Enrico Ruggeri cita un brano del Banco del Mutuo Soccorso in ricordo di Di Giacomo, “Non mi rompete”, scrivendone i versi: “Non mi svegliate ve ne prego, ma lasciate che io dorma questo sonno.”.

Francesco Di Giacomo era nato nel 1947 e dal 1971 era la voce solista del Banco del Mutuo Soccorso, il gruppo che, insieme a Vittorio Nocenzi, aveva fondato arrivando a conquistare tutto il pubblico italiano dal nord al sud della penisola. Il cantante era apparso anche in tre lavori del regista Federico Fellini. In “Satyricon” accennava una piccola melodia in un vicolo di Roma, in “Roma” compare nella parte del bordello come protagonista della scena e in “Amarcord” recita l'addetto alla sicurezza del califfo in un soggiorno del Grand Hotel di Rimini. Francesco era anche un amante della cucina e, soprattutto di quella regionale, tanto da aver tenuto dei corsi. La sua voce era una melodia di altri mondi e la sua poesia, espressa in molti dei testi del gruppo, ha ispirato tantissimi artisti e ci regala tutt'oggi un'eredità preziosissima. Di Giacomo era un personaggio che tutti hanno amato e stimato e lascia un vuoto enorme all'interno del panorama della musica italiana.

Guarda il video di E mi viene da pensare del Banco del Mutuo Soccorso

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017