Excite

Gianluca Grignani arrestato: rissa con due carabinieri a Riccione. Il cantante "in preda al alcol e droga"

  • Facebook

di Simone Rausi

UPADATE 19.00: Grignani commenta la vicenda su Facebook: State leggendo un sacco di cose, e le state commentando, e per quanto vi garantisco che non ci si abitua mai ai giudizi sommari e a certe cattiverie gratuite, è giusto e normale che sia così. E lo accetto. Non lo scoprite oggi e non ve lo devo raccontare che non sono una persona facile. E non lo sono né per me, né per chi mi sta intorno. Ma tant'è. Non mi nascondo, credo di non averlo mai fatto (e credo ve ne siate accorti negli anni). Né tantomeno ho mai pensato di aver qualcosa da insegnare a qualcuno, né ho mai pensato di poter essere d'esempio per chicchessia. Detto ciò. Non sono in questura né in ospedale, ma a casa con Francesca e i bimbi. Ieri ho avuto una giornata difficile. Brutta. Si, perchè capita anche a noi privilegiati, quelli per intenderci baciati dalla fortuna e dal successo, quelli che non sono costretti ad alzarsi tutte le mattine all'alba per andare a lavorare e tutto quello che meglio vi viene da pensare. Ero stanco, nervoso, ansioso, mi è venuto un attacco di panico, ho avuto paura, e ho perso il controllo. Non ce l'avevo con nessuno, non ho alzato le mani su nessuno, stavo male, ho bevuto, quando Francesca ha capito la situazione si è allontanata con i bimbi e ad assistermi è rimasto un mio amico. Mi mancava l'aria, mi mancava tutto, avevo evidentemente bisogno d'aiuto e abbiamo chiamato i carabinieri. Non ho buttato nessun rappresentante dell'Arma giù dalle scale, non ho aggredito nessuno, ma ero in stato confusionale e caricarmi sull'auto non è stato semplice e probabilmente è volata qualche spinta. Affronterò tutto questo esattamente per quello che dev'essere, e ne pagherò le conseguenze. Su tutto voglio scusarmi con i Carabinieri intervenuti sul posto, e con chi ieri sera se l'è dovuta vedere col peggio di me. Che c'è, è sempre li, da doverci fare i conti tutti i giorni. E a volte esagera.

LA NOTIZIA

Non vorrà essere un fenomeno – come dice nell’ultimo pezzo – ma, di sto passo, rischia di diventarlo. Gianluca Grignani incasella una figuraccia dietro l’altra e dopo essersi presentato sbronzo al concerto di Omar Pedrini, meno di due mesi fa, stavolta si mette a picchiare dei carabinieri e finisce in stato di arresto.

Gianluca Grignani ubriaco ruba il palco a Omar Pedrini. Il video delirante.

L’accusa è di violenza e resistenza a pubblico ufficiale e le manette sono scattate ieri sera intorno alle 20.30 a Riccione, dove Grignani si trova in vacanza da circa un mese con la moglie e i 4 figli. Secondo quanto si apprende dall’Ansa a chiamare i Carabinieri sarebbe stata proprio la moglie in quanto, così si legge, “Grignani, in preda ad alcol e droga, dava in escandescenza e la situazione stava diventando pericolosa.

Secondo le prime ricostruzioni un carabiniere sarebbe volato giù dalle scale ma gli ufficiali aggrediti dal cantante sarebbero stati ben due. La rissa si sarebbe scatenata proprio all’arrivo della volante quando Grignani, fuori di sé, avrebbe preso a calci e pugni i due esponenti delle forze dell’ordine. Una notizia che lascia di sasso i fan e che sembra veramente troppo anche per una rockstar dall’aura di bello e dannato. Roba da far impallidire la vita spericolata di Vasco…

Il Grignani furioso, tra l’altro, aveva appena cercato di riconciliarsi con i suoi fan dopo il live da etilometro sul palco di Pedrini: “Ho letto quello che hanno scritto sui giornali…E mi è venuto da sorridere…Perché in fondo è anche il titolo dell’album che uscirà prossimamente…A volte esagero. Io non volevo fare un torto a nessuno…È che dal backstage al palco pensavo stessimo facendo un po’ di rock’n’roll !!!!Tra l’altro col tamburello ero l’unico che andava a tempo…..!! Ah…ah..ah”. Chissà se i seguaci dell’artista saranno pronti a perdonargli pure questa.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017