Excite

Gli Emo e i Durex Party: servizio choc delle Iene

Ecco fatto: le Iene hanno messo a segno un altro bel colpo, attirando l’attenzione dei telespettatori (ieri) e degli internauti (oggi). Perché? Perché hanno puntato i riflettori su un fenomeno sconosciuto ai più, e allo stesso tempo specchio di una società che ormai fa una fatica mostruosa a tenere dritta la barra.

Ma bando alla ciance, veniamo al sodo. E’ successo che la Iena Toffa ha dedicato un servizio agli Emo e alle loro tipiche feste, i Durex, in cui l’attività predominante è il sesso promiscuo, sfrenato, non protetto. E stiamo parlando soprattutto di ragazzini fra i 13 e i 15 anni, eh.

Ma chi sono gli Emo? Questo termine è stato utilizzato per la prima volta negli anni Ottanta per indicare un sottogenere musicale appartenente alla musica hardcore punk. Si distingueva, in parole spicciole, perché utilizzava sonorità più ricche e melodiche con l’intento di emozionare l’ascoltatore. Successivamente, la parola è passata ad identificare un fenomeno sociale (sottocultura?) riguardante i giovani fra i 13 e i 18 anni massimo.

DUREXGOLD BARI - PROMO

Per avere ulteriori lumi, la Iena Toffa ha intervistato Chiara, quindicenne ex Emo. Che, sguardo in camera, ha fornito un accurato ritratto dei tipetti in questione: indossano pantaloni aderentissimi e t-shirt (magari con qualche disegnino lugubre che non guasta mai), hanno il ciuffo piastrato, si truccano pesantemente il viso e si tagliano la pelle (sic). Sono depressi e tristi, o meglio: nella maggior parte dei casi fingono di esserlo. Sono bisessuali, o meglio: nella maggior parte dei casi fingono di esserlo. Non vanno quasi mai a scuola, fanno uso di droghe leggere, non usano quasi mai preservativi, non hanno idee sul futuro e vivono il presente (?).

L’evoluzione naturale (?) degli Emo, ha spiegato ancora Chiara, sono le Scene Queen, cioè regine della scena. Una sorta di Emo colorate, insomma. Che fanno il verso alle modelle e, a tal fine, spesso sono anoressiche o bulimiche. Questa definizione ha parecchio irritato una delle Scene Queen più famose dello Stivale, Barbie Xanax, che ha replicato tramite il suo blog.

Barbie Xanax e le Scene Queen (meditate, gente, meditate)

In ogni caso, conclusa l’intervista con Chiara, la Iena Toffa si è travestita da Scene Queen e si è intrufolata in una delle suddette festicciole, i Durex. Adolescenti che ballavano in pista masturbandosi, preliminari spinti sotto gli occhi di tutti, e poi rapporti completi (anche orge) consumate in una stanza un po’ più buia. Come ha raccontato chiara, le ragazze ‘vip’ possono arrivare anche a ‘farsi’ quindici ragazzi in una sera. Perché così, il giorno dopo, si ritrovano strapiene di amici su netlog, punto di ritrovo virtuale di questa bella gioventù. Le telecamere delle Iene non hanno potuto documentare tutti i particolari del Durex, ma quanto mostrato è più che sufficiente. Adolescenti. Stiamo parlando di adolescenti.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017