Excite

Grammy Awards, trionfo britannico

L'Inghilterra batte un colpo. E che colpo. Successo assoluto per gli artisti di sua maestà ai Grammy Awards conclusi poche ore fa, gli Oscar della musica 2009. Serata a base di duetti e spettacolo con tanto di dramma allegato: l'aggressione a Rihanna, che le ha impedito di salire sul palco dello Staples Center di Los Angeles.

Le foto della serata Grammy Awards

Un colpo straordinario anzitutto per l'ex Led Zeppelin Robert Plant e Alison Krauss, la regina del bluegrass, che hanno sbancato con cinque Grammys, tra cui quello per il migliore album. L'hanno vinto con Raising Sand,un disco ricco di folk e r&b, saltato fuori dalla collaborazione degli ultimi anni: "Quarant’anni dopo essere atterrato per la prima volta in questa città – ha detto Plant, ex leader della mitica rock band – al momento di ritirare il premio è tutto diverso, è tutto fantastico, grazie".

Tre Grammys invece sono andati ai Coldplay di Chris Martin, così come a Lil Wayne. Mentre la giovane Adele, anche lei britannica, ha vinto il Grammy come migliore nuova artista.

Guarda le foto dall'ultimo video dei Coldplay

A competere con Plant-Krauss per il premio più importante c’erano anche Lil Wayne con Tha Carter III, Ne-Yo con Year Of The Gentleman, i Coldplay con Viva La Vida e i Radiohead con In Rainbows. Il duo, oltre che il premio come miglior album dell’anno, ha vinto anche il premio per il miglior record dell'anno, con Please read the letter, canzone scritta a quattro mani da Plant e Jimmy Page, altro ex Led Zeppelin e quelli nelle categorie pop e country. Ai Coldplay è andato il premio di consolazione: la band britannica ha infatti vinto il Grammy come migliore singolo per la canzone tormentone, title-track dell'album, Viva La vida. Al disco, invece, è stato assegnato il riconoscimento come migliore album rock: "Siamo davvero grati a tutti voi – ha detto Martin – sono commosso e mi viene da piangere".

Via scorrendo, tutti gli altri riconoscimenti. Partendo da Lil Wayne, che con otto nominations era il favorito e che ha vinto come migliore album rap e come migliore canzone rap, con Lollipop. Lo show, come ogni anno, è stato entusiasmante: ad aprire le danze gli U2 con il nuovo singolo Get On Your Boots, seguiti da un’esibizione a tre con Justin Timberlake, Keith Urban e la leggenda vivente Al Green, chiamato per sostituire l'indisponibile Rihanna.

Problemi pesantissimi per la giovane cantante delle Barbados: il suo numero avrebbe dovuto aprire la serata allo Staples Center. La ventenne ha invece dovuto rinunciare dopo essere stata aggredita dal fidanzato Chris Brown nel pomeriggio. L'uomo è fuggito ed è ora ricercato dalla polizia di L.A.

Guarda le foto di Rihanna

Uno dei momenti più toccanti della serata è stato il premio come migliore album Rithm and Blues a Jennifer Hudson, per l’omonimo album. La cantate, già vincitrice di un Oscar per Dreamigirls, ha ovviamente dedicato il premio consegnatole da Whitney Houston alla mamma e al fratello, uccisi a Chicago durante una sparatoria: "Lo dedico alla mia famiglia che è in paradiso e a tutti voi che siete qui".

A seguire le esibizioni di Chris Martin e Jay-Z, lo scivolosissimo duetto tra i giovanissimi Jonas Brothers e Stevie Wonder, quello tra l'ex Beatles Paul Mc Cartney e l'ex Nirvana Dave Grohl. Sul palco losangelino alla fine sono saltati anche i Radiohead.

Ascolta Gone Gone Gone dal disco di Robert Plant ed Alison Krauss

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017