Excite

I classici dei Beatles nelle pubblicità e ritmi rap

I Beatles, in tutti questi anni nonostante le molteplici cover (oltre 2500 versioni di Yesterday e Something) non hanno mai perso la loro identità di band pop melodica, tuttavia c'è il serio rischio che i nostri figli ignorino del tutto i quattro caschetti di Liverpool e ne conoscano solo qualche motivetto associato a questo o quel prodotto pubblicitario o stravolti in un qualche ritmo rap o hip hop.

Ad essere proprietaria dei diritti di 259 canzoni della coppia Lennon-McCartney è la Sony/Atv Music Publishing, che, attraverso il suo portavoce ha affermato di essere favorevole a concedere i diritti d’autore delle canzoni dei Beatles solo sotto sicure condizioni e per selezionati partner commerciali, a condizione che i brani vengano eseguiti da altri musicisti.

Ecco quindi che la prima campagna Procter and Gamble sui nuovi pannolini "Luvs" gioca con la melodia di All you need il Love suscitando una notevole quantità di polemiche. Sono in arrivo inoltre le T-shirt della Lyric Culture, che ha ottenuto il placet per l’utilizzo di e Let It Be e Revolution, il cui uso non autorizzato costò vent’anni fa una causa da 250.000 dollari alla Nike.

Sul versante musicale il Wo-Tang Clan, collettivo hardcore rap newyorkese, ha avuto in concessione While my guitar gentle weeps di George Harrison, non in originale, ma solo per essere risuonata. Nella nuova versione ci sarà Dhani Harrison alla chitarra, figlio del chitarrista dei Beatles, ma anche John Frusciante dei Red Hot Chili Peppers ed Erykah Badu.

Anche Ja Rule ha appena terminato il suo singolo "Judas" che riprende la melodia di Eleanor Rigby scritta da Paul McCartney contenuta nell’abum "Revolver" del 1966.

In Inghilterra c'è già chi grida allo scandalo (agli ascoltatori sembrerà come se qualcuno rubasse i gioielli della corona inglese), mentre il Times si diverte ad associare ironicamente canzoni e prodotti. Ecco quindi che Help sarebbe perfetta per una campagna della Northern Rock (banca coinvolta in un recente tracollo), Day Tripper farebbe volare gli Eurostar (mai puntuali neanche in Inghilterra), mentre From Me To You sarebbe l’ideale per la Royal Mail, come pure Don’t Let Me Down per i reggiseni Wonderbra. Anche se la scelta più azzeccata, secondo il Times, finirebbe per essere Let It Be, riferita alla Corte d’Appello.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017