Excite

Il dossier dell'Fbi su Michael Jackson

Grazie al Freedom of Information Act scattato dopo la morte di Michael Jackson, l'Fbi ha diffuso i file d'archivio raccolti in 17 anni sul conto dell'ex re del pop.

Si tratta di un enorme dossier di 333 pagine. La maggior parte delle note e delle informative si riferisce ai casi di presunte molestie sessuali del cantante nei confronti di vari minorenni, in particolare nel 1993 e nel 2004.

Tuttavia, a parte le segnalazioni per quese accuse – nelle quali si specifica comunque come Jacko sia stato assolto – spunta dal fascicolo un inquietante evento di tentata estorsione ai danni del cantante.

Nel 1992, infatti, un fan con problemi mentali minacciò di uccidere Jackson se non gli avesse corrisposto una forte somma di denaro. L'uomo, di nome Frank Paul Jones, era inoltre convinto d'essere il marito della sorella Janet, prese di mira anche l'allora presidente statunitense George H.W. Bush e scrisse una serie di lettere a Michael minacciando di compiere "una strage di massa" a un suo concerto.

L'Fbi riporta che Jones fu poi individuato, arrestato e nel 1993 finì in prigione per estorsione.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017