Excite

Il flusso inarrestabile del rock targato Muse

Muse - Absolution
Etichetta: Taste Media- Voto: 8
Brano migliore: Butterflies & Hurricanes

I Muse regalano un album prezioso, da custodire gelosamente in tempi in cui look e baci saffici la fanno da padrone. Lasciatevi trasportare in un viaggio dal quale difficilmente tornerete indietro


a cura di Slug

La musica dei Muse è una sinfonia di suoni, strumenti, sensazioni, stati d'animo, distorta in ossessione, paranoia, malattia ed isteria.
I tempi ora rilassati, ora violenti, ora mid-time, ora di nuovo apocalittici e martellanti fanno di questo Absolution un album talmente schizofrenico e strabordante in tutto da essere considerato come una vera opera d'arte.
Nonostante lo scetticismo derivato dal bombardamento mediatico che ha accompagnato l'uscita del terzo capitolo della saga Muse, mi sono ritrovato tra le mani un vero gioiello da sentire e risentire cavalcando qualsiasi stato d'animo perchè in Absolution non c'è tregua, non c'è emozione che non venga affrontata, non c'è istante che non venga analizzato sin nel minimo dettaglio.
La realtà è una e trina e tutte le sue sfaccettature vengono dipinte attraverso le note dei nuovi Radiohead meno elitari e più popolari, sporcati e marchiati dal fango e dal sudore del rock.
Le chitarre divorano la strada da percorrere con ritmiche tesissime per poi rallentare di colpo, ripartono all'attacco con suoni taglienti e genuini per poi bloccarsi di nuovo disintegrando tutto sul loro cammino fino ad autolesionarsi.
Non c'è tregua in questo cd. Non ci sono pause, la noia non è concepita. Anche quando i ritmi calano e i mandolini di Blackout irrompono sulla scena in una sorta di Ave Maria del nuovo millennio, tutto è attivo intorno, nulla tace, l'attenzione resta alta, il rock è dietro l'angolo, pronto a ripartire.
Inutile citare momenti o passaggi importanti, Absolution è un vero capolavoro di musica e teoria, di sentimenti e parole, di ciò che si dice e ciò che si può solo percepire, è un'opera completa, conseguenziale, un flusso inarrestabile di musica vera e come tale può essere concepita solo nel suo insieme e non a compartimenti stagni.
I Muse hanno colto nel segno regalando un pò di luce in questo buio stereofonico che circonda la musica di oggi.
Loro, i Muse rappresentano la carne e il sangue in un epoca in cui artisti di plastica vengono sfornati con mostruosa e blasfema regolarità. 

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017