Excite

"Il mondo che vorrei", il nuovo album di Vasco Rossi

Venerdì 28 marzo (domani) uscirà "Il mondo che vorrei", nuovo cd di Vasco Rossi. Intanto sono già esauriti i biglietti per le due date di Roma allo stadio Olimpico, il 29 e il 30 maggio, quelle di Milano a San Siro, il 6 e il 7 giugno e la prima di Ancona allo stadio del Conero il 14 giugno. I biglietti sono ancora disponibili per le date del 15 giugno ad Ancona, il 21 a Mestre per l'Heineken Jammin' Festival, il 27 giugno a Salerno e il 4 luglio a Messina.

Ma torniamo al nuovo album. "Il mondo che vorrei" è il ritratto perfetto del Vasco uomo e artista oggi. Sia chiaro: pochi (c'è chi pensa nessuno) in Italia fanno dischi come lui: rock di livello assoluto con il contributo di musicisti strepitosi da Slash, ex Guns and Roses e oggi Velvet Revolver, Vinnie Colaiuta, una leggenda della batteria partito dalla band di Frank Zappa, Lee Sklar, storico bassista del rock californiano, Michael Landau, grande firma della sei corde per far giusto qualche nome. Il nuovo disco ha richiesto due anni di lavoro ma il rocker di Zocca pare non abbia affatto deluso le aspettative.

Ecco un assaggio di "Mondo che vorrei", una delle ballate dell'album: "Ed è proprio quello che non si potrebbe che vorrei / ed è sempre quello che non si farebbe che farei / ed è proprio quando arrivo lì che ritornerei". Risaltano poi "E adesso che tocca a me", una sorta di nuova "Va bene cosi" e brani d'amore o sull'amore come "Vieni qui" e "Non vivo senza te" dove c'è una delle strofe più belle del disco: "Vuoi che lo canti in una splendida canzone / così la sentirai da milioni di persone /, non vivo senza te / scrivere una canzone è come ballare per ore / prima di cadere a terra finito nello sforzo finalmente morto".

Il nuovo album non è fatto però solo di ballate. C'è anche tanto Vasco Rossi duro e puro in "Dimmelo te", "Cosa importa a me", nelle chitarre di "Qui si fa la storia" e in "Non sopporto". 'Il mondo che vorreì celebra i 30 anni di carriera di Vasco Rossi ed è stato egistrato tra Los Angeles e Bologna. Saranno stampate 4500 copie del singolo e 4000 dell'album in vinile, in edizione limitata e numerata.

E' lo stesso Vasco a spiegarci il senso del suo nuovo album, intervistato dal Tg3: "La realtà che vedo mi fa schifo", il nuovo disco "si affida al sogno e all'illusione". Infine un elogio spassionato dei grandi nomi della musica statunitense che hanno collaborato a "Il mondo che vorrei":"Gli americani sono professionisti: Slash ha studiato il pezzo a casa e quando è arrivato l'ha suonato subito...".

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017