Excite

Il prete-dj apre la prima discoteca cristiana

Appuntamento fisso per tutta l'estate ai Bagni San Pietro di Arenzano, Genova, con la prima discoteca cristiana. Cuffie, mixer, maglia con la Madonna di Lourdes, ingesso libero e cocktail rigorosamente analcolici: questa l'idea di un giovane vice parroco, don Roberto Fischer, ex dj sulle navi da crociera diventato sacerdote nel Giubileo del 2000. Nella selezione, ovviamente, non sono mancate disco hit dal sapore religioso come Shake the Devil off. E a buttar fuori i più casinisti, un corpo di bodyguard composto dai frati del Santuario Gesù Bambino di Praga.

Don Roberto s'è inventato la discoteca cristiana per diffondere tra i giovani la parola di Gesù. La scorsa settimana, al debutto, hanno ballato un centinaio di giovani, mamme, papà, nonni, tra i quali si sono mischiati giornalisti, fotografi, cameraman, curiosi, persino una donna musulmana con il velo sul capo, sorridente al ritmo della musica Gesù ti ama.

'La Madonna ha detto che ci vuole felici sulla Terra - ha spiegato il prete-dj - quando balliamo, cantiamo e ci divertiamo in modo sano come qui, lei è felice, l'importante è divertirsi nel modo giusto avvicinando i ragazzi al messaggio di Gesù'. 'Non ci siamo ancora sentiti - ha risposto don Roberto a una domanda sull'eventuale commento del presidente della Cei e arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco – guardate che il nostro cardinale è una persona apertissima. Mi tratta come un padre, i suoi sacerdoti li tratta come padre'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017