Excite

Il ritorno dei 99 Posse

"Ha lo stesso senso di quando siamo nati: nella Napoli pre-Tangentopoli un tappo nascondeva il fallimento di una classe dirigente e costringeva al silenzio chiunque voleva opporsi. Oggi, che la sinistra sembra evaporata, ci sono quattordicenni che sfilano contro gli inceneritori cantando 'Curre curre guagliò' come noi facevamo con 'El pueblo unido jamas serà vencido'. Parola di Luca O' Zulù Persico (nella foto). L'ex leader dei 99 Posse, combo nato nel 1991 come diretta espressione del Centro Sociale Occupato Autogestito Officina 99, ha presentato qualche giorno fa al Mattino il ritorno della mitica formazione napoletana, riunitasi lo scorso luglio.

Prima di tutto un tour, "che simbolicamente partirà il 12 settembre da Napoli - spiega ancora il leader del gruppo - oltre ai vecchi pezzi ce ne saranno di nuovi. L’amarcord non fa per noi: lo dimostreremo sul palco, in piazza del Gesù o piazza del Mercato, dobbiamo ancora decidere. Ci volevano dare persino piazza del Plebiscito, ma è troppo grande per noi".

Poi, probabilmente, un nuovo singolo sempre a settembre e per maggio un disco, a otto anni dall'ultimo NA9910º, uscito nel 2001.

La formazione schiera Zulù alla voce, Massimo Jrm Jovine al basso, Marco Messina alle macchine, Sascha Ricci alle tastiere, accompagnati da Claudio Klark Kent Marino alla batteria, Gennaro De Rosa alle percussioni e Peppe Siracusa alla chitarra.

"A un certo punto della mia vita – continua Persico – mi sono infognato nel crac, per fortuna in un altro momento ho deciso di uscirne. Ho cercato assistenza psichiatrica, ho frequentato un centro di assistenza di Sasso Marconi, la Rupe, mi sono ripulito e... ho visto la luce".

99 Posse - Sfumature

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017