Excite

Il ritorno di Giorgia, "Stonata"

Non si direbbe, ma, ammette Giorgia "stonata è un aggettivo che mi si addice un sacco". La cantante presenta così il suo ultimo album "Stonata si riferisce anche alla continua disarmonia che mi pare provenire da tutti i campi della vita... E poi stonata mi sembra di esserla diventata anche con la voce, ogni tanto mi rendo conto di non essere più tanto precisa", scherza, dicendosi pronta anche a tornare al Festival di Sanremo, se Pippo Baudo dovesse chiederglielo, dopo aver ripetuto per anni di non voler più salire sul palco dell'Ariston, dove ha debuttato nel '94 "Non è in programma, ma se Pippo dovesse chiamare...".

Di "Stonata" fanno parte 15 brani ai quali hanno collaborato anche Beppe Grillo, in “Libera la mente”, “Sono d'accordo con lui, quello di Grillo è un casino giusto, scaturito dal semplice fatto di aver esercitato un diritto garantito ad ogni cittadino”, Mina (“Poche parole”) “Mio padre mi ha detto “Mandale qualcosa, non si sa mai” e lei ha risposto all’invito, non ci credo ancora, è stata un'emozione unica”, Elio “Non vole vo il solito Elio, cercavo qualcosa di diverso, ecco spiegata la melodia di flauto traverso” e Pino Daniele “la parte di chitarra che gli avevamo dato come traccia è stata completamente stravolta dal suo genio e dalla sua ispirazione”.

Sulla crisi dell'industria musicale, il pensiero di Giorgia è chiaro: “Sono incazzata. La situazione è grave. Ho dato la colpa ai discografici per quello che stava succedendo, perché fino a che loro guadagnavano soldi da quei tre o quattro artisti se ne sono fregati di come si stava incasinando tutto”, spiega. “Comunque della pirateria non è mai fregato niente a nessuno. Né ai discografici, né alla Siae, né a qualcuno al governo. E' partita la cosa di Internet, che in realtà è uno strumento eccezionale, ma andrebbe un po' regolamentato per salvaguardare il lavoro di tanta gente”.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017