Excite

Duran Duran: 'Trent'anni e non sentirli'

Il nuovo album, All you need is now, sarà fuori il 21 marzo. 'Siamo insieme da trent'anni ma guardiamo al futuro. Del passato non rinneghiamo nulla, siamo felici di dove siamo arrivati'. Di chi si tratta? Dei Duran Duran, ovviamente. Passati a Milano per quattro giorni in occasione della settimana della moda, dove hanno fatto di tutto e di più, da showcase privati a ospitate nelle sfilate.

Simon Le Bon, Nick Rhodes, John Taylor e Roger Taylor puntano molto sul nuovo lavoro, prodotto dal Re Mida del pop Mark Ronson. E i primi riscontri sul singolo omonimo, fra i più trasmessi in radio, stanno dando ragione alla band inglese.

Guarda le foto dei Duran Duran

'Direi che è un ritorno a una maggiore sperimentazione - ha detto Le Bon a Tgcomper noi è stato in qualche modo pionieristico, nella scrittura dei pezzi siamo stati più coraggiosi che in passato. E in questo Mark Ronson ha giocato un ruolo importante. Lui ha fortemente voluto che tornassimo allo stile dei primi due album. Ci siamo presi più rischi, le canzoni non sono quadrate. Per esempio in Being Followed non c'è un ritornello vero e proprio'.

Mentre sulla scelta di rinunciare a una major e di muoversi invece con maggiore libertà nel mondo indipendente, i quattro hanno aggiunto: 'Questo nuovo cammino per noi è molto eccitante. Non ci sentivamo più a nostro agio con la nostra vecchia casa discografica, il lavoro fatto con il nostro album precedente è stato... disperante. Così questa volta abbiamo deciso di guardarci in giro e i primi a offrirci un progetto interessante sono stati quelli della Apple (il disco è uscito a dicembre solo su iTunes). Volendo fare qualcosa di diverso dal solito ci sembrava un ottimo punto di partenza. Ma non volevamo rinunciare a una pubblicazione fisica dell'album e così abbiamo visto cosa ci offriva il mercato. Abbiamo parlato anche con alcune major ma... quello che ci proponevano non aveva senso, sembrano vivere in un mondo che ormai è superato. Le etichette indipendenti, come la Edel che ci pubblicherà in Italia, hanno la possibilità di muoversi in maniera più libera'.

Infine John Taylor chiude sulla loro parabola e sul corso dell'intera carriera: 'Non si può cambiare nulla. Siamo così felici di dove siamo ora. Una mossa falsa sul percorso e saremmo stati da tutt'altra parte'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018