Excite

Jacko, svolta al processo

Michael Jackson: tutti i suoi album
Si sta avviando alla conclusione il processo alla star della musica Michael Jackson, imputato per molestie sessuali su minori. E se fino a pochi giorni fa era opinione comune che il processo stesse prendendo una piega favorevole all'imputato, tutto è cambiato durante l'ultima udienza in cui l'accusa ha giocato il suo asso nella manica.


È stato infatti presentato un video che inchioderebbe il cantante. Si tratta del racconto di un dodicenne in merito alle molestie subite da Jacko.
"Mi voleva mostrare come masturbarmi. Ho detto di no. Mi ha detto che l'avrebbe fatto lui per me".
Questi e altri dettagli che hanno colpito molto i giurati e lasciano poco spazio a repliche della difesa.
"Mi ha messo la mano sulle parti intime,", continua il ragazzo. "Ha cominciato a masturbarmi. Gli ho detto che non volevo ma lui ha continuato". Tutto questo sarebbe accaduto in cinque notti, durante una vacanza con la sua famiglia ospite a Neverland Ranch. Alla fine l'adolescente ha chiesto ai poliziotti di "non dire niente a mia madre".

E sarebbe proprio questa frase ad avvalorare le dichiarazioni del ragazzo e a smentire l'ipotesi della messa in scena, costruita proprio dalla madre del ragazzo ed eseguita dal figlio, per rovinare il cantante.

La prossima settimana comincerà la parte finale del processo con la requisitoria e l'arringa. Intanto i giurati esamineranno di nuovo il video che potrebbe essere l'elemento di svolta di tutto il processo.
Michael Jackson rischia fino a 20 anni di prigione.
LE IMMAGINI DEL PROCESSO

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017