Excite

Jackson: "Non è infarto". Parte la corsa all'eredità

Sono terminati ieri sera gli esami autoptici sul corpo di Michael Jackson e ne è stata autorizzata la tumulazione, anche se ancora non è filtrata alcuna notizia sui funerali. Per il rapporto finale, però, c'è il rischio di dover aspettare "dalle sei alle otto settimane" secondo quanto ha dichiarato Ed Winter, vicecapo dell'ufficio del coroner (il medico legale). Si tratta dei tempi tecnici per svolgere tutti i test tossicologici e le analisi del caso, e non è prevista alcuna informazione preliminare. Il giallo sulle cause del decesso di una delle star più amate di tutti i tempi è dunque destinato a nutrirsi di intrighi, presunti complotti e bizzarri scenari per un bel po' di tempo.

L'ultima foto di Jacko

Nel frattempo, tuttavia, sta prendendo consistenza – tesi sostenuta con forza principalmente da Fox News – l'ipotesi che il re del pop non sia morto direttamente per infarto ma che, come pare ritengano anche gli inquirenti della omicidi losangelina, sia stata letale una combinazione di sostanze a indurre il cuore di Jacko a smettere di battere o i polmoni (già martoriata di loro a causa di un problema genetico) a interrompere la respirazione.

Guarda la fotostory di Michael Jackson

Dunque non solo il famigerato Demerol, il potente antidolorifico derivato dalla morfina immediatamente piazzato sul banco degli imputati: la miscela esplosiva fatta di tranquillanti e sonniferi che da anni puntellava le giornate di Michael Jackson avrebbe causato un blocco cardiorespiratorio alla base della morte. D'altronde, le avvisaglie c'erano già state martedì scorso, quando Jacko non s'era sentito bene, e proprio per quel motivo un suo medico personale si trovata giovedì mattina nel castello in stile francese fra Bel Air e Beverly Hills dove la popstar s'era trasferita a maggio e dove stava provando (a quanto pare con sessioni definite "dure", soprattutto per uno nel suo stato) l'imminente spettacolo che avrebbe dovuto proporre in 50 repliche alla 02 Arena di Londra.

I video di Michael Jackson su Excite Video

In attesa dei funerali, intanto, truppe di avvocati e avvoltoi misti cominciano a muoversi sul terreno della succosa eredità, che promette di essere (in parallelo alle indagini sulla morte) il tema che terrà banco nei prossimi mesi, se non anni. Nonostante abbia guadagnato centinaia di milioni di dollari nel corso della sua carriera (attualmente percepiva più di 12 milioni di dollari di diritti d'autore ogni anno) Jackson aveva accumulato circa 500 milioni di dollari di debiti, legati all'azzardata impresa di Neverland, il ranch luna-park mangiasoldi, e a una serie di clamorosi prestiti accesi a tassi vicini allo strozzinaggio, superiori anche al 15%.

La rassegna stampa sul web

In ogni caso i suoi asset, tra i quali i diritti d'autore sulle sue canzoni e una quota del catalogo dei pezzi dei Beatles rilevati nel 1984 con la Atv, valgono più di un miliardo di dollari.

Ascolta la telefonata all'ospedale (sottotitolata in italiano)

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017