Excite

James Blunt: 'La positività di un adolescente'

'Sono molto felice, vivo ad Ibiza e il mio modo di essere è cambiato totalmente. Il trouble nel titolo è inteso in accezione positiva, è come se lanciassi un invito ad uscire per divertirsi un po' in giro. Sono una persona allegra e tutti i brani di questo disco lo dimostrano. Ho sempre avuto l'immagine del cantautore maliconico, con la sua fedele chitarra come compagna, seduto in angolo della camera a suonare, e devo ammettere che questa immmagine non era del tutto lontana dalla realtà: i miei pezzi nascevano a casa mia, per mettere a nudo le mie emozioni del passato. Ma ora parlo del presente, come nel singolo Stay the night, che ho scritto insieme a Ryan. L'ho conosciuto in California, dove è stato ambientato il video della canzone. Abbiamo creato un brano spensierato, incentrando il testo sullo stare insieme, citando anche una strofa di Is this love di Bob Marley, sul divertirsi e sul godersi la reciproca compagnia durante tutta la notte, un po' come succede nei falò estivi'. Parola di James Blunt, che da cantautore maledetto lancia il nuovo disco con una rinnovata carica di positività. Some kind of trouble, questo il titolo (ne avevamo parlato qui), uscirà il 9 novembre prossimo. Ad anticiparlo, il singolo scritto con Ryan Tedder degli One Republic.

'Mi sono sentito come un adoloscente, ho preso la chitarra elettrica in mano, che suono da quando avevo quattordici anni, ed è iniziata la magia. Il primo brano nato è stato Dangerous: è venuto fuori da solo ed è una bomba di energia' ha aggiunto Blunt, già capitano dell'esercito britannico e attivo in Kosovo. Drammatico teatro di guerra che, pur rimanendo parte del suo bagaglio, sembra ora essersi sbiadito un po': 'Ho moltissimi ricordi del mio periodo da soldato. Sono entrato nell'esercito per pagarmi l'università: dovevo fermarmi quattro anni in Kosovo, ne sono rimasto sei. In quel contesto ho conosciuto l'associazione Medici senza frontiere, che tutt'ora sostengo e con la quale collaboro. Hanno salvato e salveranno tantissime vite. Quello che ho visto in quei sei anni è contenuto nei miei album precedenti, che erano il riflesso del mio stato d'animo dopo quel periodo passato in zone di guerra. Il nuovo disco è come se fosse una Polaroid del momento in cui mi trovo ora'.

James Blunt - Stay the night

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017