Excite

Joe Cocker è morto. Il cantante aveva 70 anni. Fu tra i protagonisti di Woodstock

Joe Cocker è morto. La notizia arriva in un periodo sfortunato per il mondo della musica, a pochissimi giorni dalla triste tragedia che ha sconvolto l'ambiente italiano con la morte sul palco di Mango (con il seguito dell'assurda scomparsa del fratello).

Mango è morto: il cantante colpito da un infarto durante un concerto, aveva 60 anni

Cocker, 70 anni compiuti lo scorso 20 maggio, si è spento per un tumore nel suo ranch di Crawford in Colorado, dove s'era ritirato appunto dopo aver scoperto d'essere afflitto da una forma incurabile di carcinoma polmonare. Nativo di Sheffield (Inghilterra), l'artista mosse i primi passi in una band chiamata The Cavaliers. Poi vennero altri gruppi, in cui Cocker suonava lavorando contemporaneamente come operaio del gas. Ma furono alcune cover dei Beatles, tra cui A little help from my friends, ad aumentarne la fama. Un successo poi consacrato nel 1969 con la partecipazione, da protagonista minore poi salito alla ribalta, allo storico concerto-evento di Woodstock. Da lì partì un tour americano che ne consacrò il talento, oltre che l'abuso di alcolici e di conseguenza quel tono tanto gutturale quanto straordinario.

Woodstock: il festival a ferragosto 2014 festeggia i suoi 45 anni

Vizi e virtù rimaste ben impresse nella carriera di uno dei musicisti più premiati nella storia della musica, come testimoniano Grammy, Golden Globe e Academy Award, Oltre che, soprattutto, tanto amore dei fan e un nome legato ad alcune delle canzoni più conosciute e cantate. Come quella nel video qui sopra, You can leave your hat on, storica colonna sonora del film Nove settimane e mezzo.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017