Excite

Justin Bieber massacrato dai paparazzi

Povero Justin Bieber. Si sente massacrato dai paparazzi. Non tanto quelli che lavorano in Italia – dov'è passato qualche sera fa mandando in tilt il Mediolanum Forum – quanto da quelli israeliani. A parte l'episodio capitato il giorno del suo 17esimo compleanno, quando mostrò ai fotografi che cercavano di immortalarlo con la fidanzatina Selena Gomez il dito medio (nella foto), pare che al suo arrivo in Israele sia scoppiato il putiferio. E non solo per gli scatti.

Proprio ieri, infatti, il teen idol canadese – sbarcato a Tel Aviv per l'ennesima tappa del suo gettonatissimo My world tour – è stato letteralmente preso d'assalto da stampa e fotografi. Tanto da costringerlo a barricarsi in hotel. E da spingerlo a uno sfogo non così usuale, per il giovane dalla faccia d'angelo: 'Farmi stare in hotel per il resto della settimana vi rende felice? – ha scritto su Twitter dalle sue dorate prigioni – la gente aspetta una vita intera per opportunità come queste, perché dovrebbero privare gli altri di un'esperienza del genere. Dovrebbero vergognarsi di loro stessi. Fotografatemi mentre sto mangiando ma non in un luogo di culto, siete ridicoli'.

Guarda le foto di Justin Bieber

Il problema, infatti, s'è verificato mentre Bieber era in visita in alcuni monumenti religiosi che la propria famiglia aveva grande interesse a conoscere: 'Pensavo che i paparazzi avessero rispetto per i luoghi sacri. Tutto quello che volevo era avere la possibilità di camminare dove ha camminato Gesù qui in Israele'.

Nel frattempo, un protavoce del cantante ha reso noto che il giovane avrebbe personalmente invitato al concerto, in programma giovedì 14 aprile a Tel Aviv, alcuni dei bambini colpiti dai razzi lanciati su Gaza dall'esercito israeliano. Finendo così al centro di una piccola diatriba nientemeno che col primo ministro israeliano. Benjamin Netanyahu aveva infatti annunciato di voler incontrare la pop star prima della sua esibizione insieme ad altri bambini, stavolta però dell'area di Sderot, colpiti a loro volta dagli attacchi palestinesi. A quanto pare, l'artista avrebbe rifiutato di confrontarsi con i giovani israeliani e Netanyahu avrebbe subito annullato l'incontro.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018