Excite

La Favela di Bollani

Stefano Bollani, 34 anni, forse il jazzista italiano più celebre dei nostri tempi, è stato protagonista sabato di una serata, forse indimenticabile, nella favela Pereira da Silva di Rio.

L’iniziativa è nata e si è sviluppata nel segno della collaborazione tra la Fondazione “Umbria Jazz” e la Cassa Economica Federale (Caixa Economica Federal) del Brasile, con la collaborazione dell'Istituto Italiano di Cultura di Rio de Janeiro, nel più vasto quadro di attività previste dall'Accordo di Collaborazione stipulato da quattro Regioni italiane (Umbria, Toscana, Marche ed Emilia Romagna, con il prossimo inserimento anche della Liguria) e il Governo del Brasile.

“Mi hanno detto che è stata la seconda volta che un pianoforte a coda è entrato in una comunità carente di Rio - sorride il pianista- Il primo era stato quello del grande Antonio Carlos Jobim, il padre della Bossa Nova, quando aveva suonato nella storica favela di Mangueira”

“Il jazz nella “favela”? Abbiamo pensato che fosse una buona idea segnare il processo di riqualificazione della favela “Pereira da Silva” di Rio- spiega Cristina Sanpaio- rappresentante del Governo del Brasile, in cui è attualmente impegnata la Cassa Federale, con un concerto inedito come questo, e insieme far vedere che la collaborazione con altre realtà diverse da noi è un fatto positivo, che porta sempre comunque pace e sviluppo”.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017