Excite

Licia Albanese: è morta la soprano italiana più amata d'America, aveva 101 anni

  • youtube

La soprano Licia Albanese è morta a 101 anni nella sua casa di Manhattan. Licia era la soprano italiana più amata d'America. Licia era nata il 22 luglio del 1913 a Torre a Mare e debuttò casualmente a Milano nel 1934 quando dovette sostituire la cantante nella “Madama Butterflty” di Giacomo Puccini, opera che rimase per lei una delle sue punte di diamante interpretando la Butterfly per più di 300 volte nel corso della sua carriera.

Guarda le foto di Luciano Pavarotti che ha cantato con Licia Albanese

Licia Albanese si trasferì a New York nel 1940, debuttando al Metropolitan Opera, dove ottenne un così grande successo che si assicurò ben 26 stagioni del Met di fila. La sua voce era molto apprezzata da Arturo Toscanini che incise con lei “La Bohème” e “La Traviata” realizzate per una trasmissione radiofonica con la NBC Symphony Orchestra nel 1946.

Licia, oltre che con Toscanini, ebbe modo anche di cantare con Luciano Pavarotti, evento che rimase nella memoria per un fatto bizzarro che accadde quella sera. Mentre si trovavano all'aperto al Golden Gade Park per un concorso musicale, dato il forte vento Pavarotti perse un capo della sciarpa che portava al collo, che incredibilmente si andò ad annodare al collo di Licia, come a voler decretare una fortunata unione artistica.

Nel 2004 Licia Albanese aveva dichiarato di non essere e non sentirsi una diva. In un'intervista con il The San Francisco Chronicle, la cantante aveva detto “Solo Dio crea una diva. No, chiamatemi solo una cantante completa con molte espressioni”. Licia, però, era veramente speciale, infatti riuscì a cantare anche in tarda età, quando molte cantanti perdono la voce e si ritirano. Una volta finita la carriera sfavillante sui palchi americani, Licia si dedicò a una serie di stage in giro per il mondo, per insegnare la sua tecnica e la cura della voce ai nuovi giovani talenti.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017