Excite

Liga: 'Niente paura non è un mio film'

'Circa un paio d'anni fa un regista, Piergiorgio Gay, mi ha contattato dicendomi che voleva realizzare un film-documentario che raccontasse una parte della storia del nostro paese attraverso le parole di persone diverse fra loro (attori, scienziati, intellettuali, sportivi, gente comune... ) che facessero trasparire il proprio punto di vista sulla nostra penisola. Tutto questo usando le mie canzoni come filo conduttore. Ho letto in giro diverse imprecisioni e quindi lasciate che chiarisca alcune cose: Niente Paura non è un film mio e non ho collaborato alla sua scrittura né a nessuna sua fase produttiva'. Così Luciano Ligabue parla del suo contributo al film documentario Niente Paura - Come siamo come eravamo e le canzoni di Luciano Ligabue che sarà presentato alla mostra del cinema di Venezia, fuori concorso, il 5 settembre e uscirà poi il 17 sarà nelle sale.

Guarda le foto di Ligabue

Ma la sua non è una presa di distanza dal film dal momento che aggiunge: 'Spero che molti di voi lo vadano a vedere e che vi piaccia quanto è piaciuto a noi'. Il Liga ci tiene però a spiegare l'effettiva natura del suo coinvolgimento: 'Ho semplicemente risposto di sì a un regista che chiedeva l'utilizzo delle mie canzoni per questo suo racconto. A quel punto ho partecipato con qualche intervista e registrando alcune delle mie canzoni voce e chitarra o voce e piano. Il risultato è un film che emoziona e fa riflettere e che io trovo molto vicino alla mia canzone Buonanotte all'Italia. Un film più sentimentale che ideologico. Più civile che politico. Nel senso che, come in quella canzone, anche in questo film esce da chiunque si è lasciato intervistare e, ovviamente, dall'autore stesso, un forte sentimento d'amore per il nostro paese ma, allo stesso tempo tutta la sofferenza per la sua incapacità di vincere i propri vecchi mali', conclude il rocker emiliano.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017