Excite

Lily Allen contro il file sharing

Lily Allen torna all'attacco del file sharing chiamando a raccolta i colleghi musicisti.

Con un intervento sul suo blog MySpace, la cantante di West London ha infatti invitato tutti gli addetti ai lavori a contribuire alla lotta contro lo scambio illegale di file musicali.

Guarda le foto di Lily Allen in topless su GQ

"Credo che la pirateria musicale stia avendo un effetto deleterio sulla musica britannica, ma alcuni artisti ricchi e di successo come Nick Mason dei Pink Floyd e Ed O'Brien dei Radiohead non sembrano pensarla così", ha scritto.

"La Featured Artists Coalition (Fac) dice anche che il file sharing è utile perché genera una nuova schiera di fan per noi. Questo va bene se sei un grande artista alla fine della carriera con quintali di album da distribuire a un nuovo pubblico, ma gli artisti emergenti non possono permettersi lussi di questo genere".

Ancora, spostando l'obiettivo sul suo debito con la sua etichetta discografica e sulle scelte artistiche delle labels, ha chiuso l'intervento con questa frase: "Scriverò agli artisti britannici, dicendo solo questo: il file sharing non va bene per la nostra musica. Abbiamo bisogno di trovare nuove strade per aiutare i consumatori ad accedere e acquistare legalmente le canzoni. Ma dire che lo scambio è un bene non aiuta nessuno, tantomeno la musica britannica".

Lily Allen - Not Fair

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017